Sportelli amici in Toscana contro il gap

102 0

In Toscana, nei comuni di Fucecchio, San Miniato, Santa Croce sull’Arno, Castelfranco di Sotto e Montopoli Val d’Arno, si propone di aiutare le vittime del gioco patologico. Preso coscienza dell’impatto devastante che il gioco ha nei confronti delle famiglie e dei soggetti più deboli, soprattutto anziani e minori, sono stati aperti specifici “sportelli” con finalità informative e assistenziali.

Secondo quanto rende noto https://www.pressgiochi.it/ l’iniziativa vede la partecipazione, a fianco delle amministrazioni citate, di associazioni di volontariato e della fondazione I Care Onlus. L’obbiettivo è creare percorsi formativi per avvicinare e supportare vittime dirette e indirette, parenti e amici, del giovo d’azzardo. Tali soggetti saranno informati di tutte le strutture presenti idonee per curare e prevenire la patologia.

Il territorio avrà cinque punti di ascolto dislocati nei comuni interessati. Con orari diversi in giorni differenti, ogni Comune avrà uno “Sportello Amico” a disposizione di chi desidera curarsi o anche solo informarsi. Non mancherà una robusta opera di educazione e pubblicità. Una campagna pubblicitaria con uso di loghi e spot tematici, verrà diffusa in tutto il circondario e soprattutto nelle scuole. 

Giancarlo PORTIGLIATTI B.

Nessun commento

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *