Svizzera: una campagna antigioco negli schermi degli stadi

452 0

I sedici cantoni svizzeri hanno deciso realizzare una campagna per ovviare i pericoli del gioco d’azzardo tramite la trasmissione di messaggi e video sugli schermi degli stadi. Tale operazione commerciale si propone di mettere in guardia le persone, e quindi i potenziali giocatori, sui pericoli legati al gioco patologico. La campagna, come rivela jamma.it, verrà trasmessa negli stessi luoghi in cui i messaggi e le informazioni dei bookmaker trovano il loro spazio adeguato.

Il progetto ha ottenuto l’approvazione di molte parti, incluse le associazioni che si dedicano alla dipendenza. La specialista di dipendenze Silvia Stainer ha così dichiarato: “Il rischio è che si possa credere di poter di dominare le probabilità di vincita con forti conoscenze sportive e grande competenza, e è questo ingannevole”. Poi, ha concluso dicendo: “Le scommesse sportive, come tutti i giochi d’azzardo, sono per la maggior parte generate dal caso”.

Il mercato delle lotterie e delle scommesse sta aumentando sempre di più anche in Svizzera.  Infatti, secondo quanto riporta pressgiochi.it, i sondaggi resi noti dall’Ufficio federale di giustizia rivelano il mercato del gioco d’azzardo ha raggiunto un ricavo del 2,81 miliardi di franchi. A differenza del 2016 (2,99 miliardi di franchi) il fatturato ha subito un calo di quasi 180 milioni di franchi, corrispondente a una diminuzione del 6,4% circa.

Dopo che nel 2016 un premio massimo di 70 milioni di franchi nel Swiss Lotto aveva coaudiuvato a realizzare un fatturato molto alto con lotterie e scommesse sportive autorizzate, nel 2017, che a differenza dell’anno prima ha rilevato una diminuzione di 54 milioni di franchi raggiungendo una somma di 942 milioni di franchi. Sul totale degli abitanti residenti in Svizzera, tale fatturato equivale a una posta media di 333 franchi  pro capite. La vincita media è di 222 franchi pro capite.

I giochi che incassano i ricavi maggiori sono “Euro Millions e “Swiss Lotto” e vengono proposti in tutto il territori svizzero da Swissloss (territorio svizzero tedesco del Ticino), Lotterie Romande (zona svizzera romanda). Quest’ultimi  incassano il 45,3% del prodotto lordo complessivo dei giochi delle scommesse sportive. Lo scorso anno il 99,8% circa del prodotto lordo dei giochi è stato creato dai grandi organizzatori Swissloss e Lotterie Romande, che hanno erogato 593 milioni di franchi ai fondi delle lotterie sportive cantonali, nonché ad società sportivi mantello. Il resto delle entrate sono create da piccole lotterie, coordinate da società per il finanziamento delle proprie attività.

Katia Di Luna

Giornalista freelance

Nessun commento

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *