Taranto, Cassese (M5S): “Torna il ‘Gran Premio di Trotto’ nel capoluogo jonico”

310 0

“Con la pubblicazione del decreto del Ministero delle Politiche agricole, il calendario nazionale delle corse ippiche torna a prevedere il ‘Gran Premio di Trotto Città di Taranto’. L’ambita gara, inizialmente cancellata dal programma, si disputerà lunedì 26 dicembre e prevedrà presso l’Ippodromo Paolo VI sia il meeting con montepremi di 54mila euro sia la speciale corsa riservata ai cavalli indigeni di 4 anni sulla distanza di 1.600 metri con una dotazione dedicata di oltre 40mila euro. Si tratta di un risultato importante per il nostro territorio, frutto di una lunga interlocuzione dapprima con il ministro Stefano Patuanelli e poi con il sottosegretario Francesco Battistoni, con delega al comparto ippico, e con la direzione ministeriale competente, che ringrazio”. Lo rende noto il deputato Gianpaolo Cassese, esponente M5S in commissione Agricoltura.

“L’inserimento del prestigioso premio ippico – aggiunge – premia gli ingenti sforzi delle sorelle Carelli che sull’ippodromo cittadino stanno continuando a puntare con decisione, attraverso investimenti rilevanti con cui è stato ristrutturato l’impianto e realizzata l’illuminazione notturna. Il territorio tarantino, del resto, ha la forte necessità di diversificare le proprie attività nonché la propria offerta commerciale ed economica e l’ippica può inserirsi, in questo scenario, in modo determinante”.

“Il Gran Premio Città di Taranto – prosegue Cassese – rappresenta una notizia positiva non solo per i proprietari di cavalli e per l’indotto della zona, che potrà raccoglierne i benefici, ma diviene anche una attrattiva per gli appassionati di ippica che potranno così giungere nel capoluogo jonico”.

“Ritengo, infatti, che le corse dei cavalli possano essere a loro modo un veicolo per promuovere un intero territorio e le sue bellezze paesaggistiche, artistiche e enogastronomiche. Per questo, seguiremo sempre con grande attenzione le vicende legate all’Ippodromo Paolo VI e ci batteremo per far sì che diventi sempre più un polo d’attrazione della nostra provincia tarantina” conclude il deputato del Movimento 5 Stelle.

La Redazione

Nessun commento

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.