Tennis, maxi operazione contro il match fixing, 4 giocatori tra i 40 indagati

76 0

Quattordici persone, tra cui alcuni tennisti, arrestate e oltre quaranta indagate con l’accusa di “associazione a delinquere finalizzata alla frode sportiva”. È il bilancio dell’Operacion Bitures, portata a termine in Spagna dalla Guardia Civil, che ha sgominato un’organizzazione malavitosa con base a Valencia che reclutava tennisti per ottenere guadagni illeciti tramite le scommesse (gli inquirenti parlano di oltre due milioni di euro di profitti illegali) anche tramite furti di identità e prestanome per poter gestire più account.

Tra gli arrestati anche il 36enne Marc Fornell (nella foto), che nel 2007 è stato numero 236 del ranking mondiale in singolare e 167 in doppio, ancora in attività (fino alla settimana scorsa era impegnato in doppio nel torneo ITF di Santa Margherita di Pula), considerato una delle figure chiave della rete dedita alla corruzione.

Secondo quanto riportano i media iberici, avrebbero fatto parte dell’organizzazione altri tre giocatori: tra loro Marcos Giraldi (ex 463 ATP), il 38nne Jordi Marsé Vidri e il 33enne Marcos Torralbo-Albos.

A. Bargelloni

Nessun commento

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *