Teramo, riffe clandestine: sequestrati premi e denaro in contante

97 0

Il Nucleo Operativo Antidegrado (NOA) della Polizia Locale di Teramo ha scoperto lotterie clandestine. Due commercianti teramani sono stati sanzionati, sia in qualità di organizzatori di riffe abusive e sia per averle pubblicizzate. Le sanzioni ammontano ad un totale di 6000 euro. Il denaro ricavato dall’attività abusiva, la documentazione ed i sostanziosi premi offerti come vincita sono ora sotto sequestro e a disposizione dell’autorità amministrativa. Le lotterie locali venivano mascherate come iniziative di beneficienza senza scopo di lucro, al fine di ottenere proventi esentasse ed eludendo la normativa che disciplina tale attività. Tuttavia la norma vieta ogni sorta di tombola, riffa, pesca o banco di beneficienza, nonché ogni altra manifestazione avente analoghe caratteristiche. Sono consentite tali attività soltanto se esercitate da enti morali, associazioni culturali, ricreative e sportive e dalle organizzazioni non lucrative di utilità sociale, partiti o movimenti politici ed infine tombole effettuate in ambito famigliare e privato organizzate per fini prettamente ludici.

“Le indagini proseguiranno al fine di accertare eventuali responsabilità penali, con conseguenze di legge ben più gravi. Emblematiche sono quelle lotterie clandestine organizzate con la promessa di ingenti premi (autovetture, moto ecc) che però l’organizzatore non ha mai acquistato.

La Polizia Locale ringrazia la cittadinanza per la collaborazione fattiva con segnalazioni precise e fondate, che portano a risultati importanti. L’assessore Maurizio Verna, dal canto suo, ringrazia la Polizia Locale: “Impegnata su molti fronti – Covid, traffico, sicurezza, ecc – con una dedizione esemplare e risultati eccellenti. Un lavoro straordinario, che consente ancor di più di fare della nostra città un luogo sicuro e tranquillo, lontano da fenomeni che invece si registrano in altre località”. (https://www.abruzzonews.eu/teramo-lotterie-abusive-sequestrati-premi-denaro-628131.html)

La Redazione

Nessun commento

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *