Toscana, 4 milioni di euro l’anno contro le dipendenze

578 0

E’ stata reiterata la collaborazione tra la Regione Toscana e le Aziende Sanitarie Ceart per prevenire, curare e reinserire socialmente i soggetti con dipendenza dal gioco d’azzardo e da sostanze. L’accordo è stato firmato pochi giorni fa in Regione, in attuazione della delibera 513 del 16 aprile 2019. Per l’esecuzione dell’accordo del quadro, per il triennio 2019, 2020 e 2021 viene versato alle Asl toscane l’importo totale di 4 milioni di euro l’anno.

Ceart per soggetti con dipendenze

Le persone con problemi di dipendenza da sostanze e gioco d’azzardo vengono supportate dal Ceart, unico organo che costituisce tutti gli enti gestori di strutture terapeutiche residenziali e dirne (19 enti gestori, 38 strutture) che agiscono sul territorio della Regione Toscana. “Negli anni gli enti gestori – ha precisato l’assessore al diritto alla salute e al sociale Stefano Saccardi – hanno collaborato notevolmente per creare un sistema  integrato di interventi con ottimi servizi alle Asl toscane: apparato che ha permesso  di adeguare la capacità di risposte ai bisogni complessi e mutevoli nell’ambito delle dipendenze”. Poi, ha aggiunto: “Firmando l’accordo del quadro, si procede nel processo di riorganizzazione dei servizi, per omogeneizzare e unire tutte le prestazioni erogate, secondo le norme di appropriatezza, economicità e riqualificazione”.

Con l’accordo si regolano nuovi percorsi assistenziali curativi per le persone con problemi di dipendenza da sostanze e dal gioco d’azzardo, e il relativo organismo tariffario, effettuati in regime residenziale e giornaliero in strutture sia diretta amministrazione delle imprese sanitarie toscane che del privato, concesse e accreditate. I nuovi percorsi residenziali e diurni vanno ad attivare la rete degli enti e delle strutture, tutti associati al Ceart, concessi e accreditati, ai sensi della legge nazionale e regionale, all’utilizzo di attività terapeutiche sanitarie residenziali e giornaliere per il reinserimento e la riabilitazione dei soggetti con disturbo da utilizzo di sostanze e da gioco d’azzardo.

Altri progetti d’importanza per la Regione Toscana

Infine persistono i progetti d’importanza regionale, tra cui “Un colore per amico”, numero verde regionale sulle dipendenze e sul Monitoraggio, analisi e valutazione dei servizi giornalieri e residenziali per le persone che soffrono di dipendenza. Nel corso degli anni tali progetti hanno mostrato una comprovata efficienza. Per tali progetti, viene corrisposta al Ceart, un importo di 100 mila euro l’anno per il triennio 2019, 2020, 2021.

Katia Di Luna

Nessun commento

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *