Toscana: al via giornata di confronto sul gap

198 0

La Toscana in prima linea nella lotta al gioco d’azzardo patologico. Così come fa sapere Serena Spinelli, presidente dell’Osservatorio regionale sul gap dichiarando: “Porterò il mio contributo a una giornata di confronto organizzata da Regione Toscana e Anci Toscana dal titolo “Non t’azzardare, eh!”. In particolare interverrò nel Focus “Giochi vincenti: prospettive di lavoro per la prevenzione e il contrasto al Dga (Disturbo da Gioco d’Azzardo)”. Sarà con me Don Armando Zappolini, portavoce nazionale della campagna Mettiamoci in gioco, da anni impegnato su questo fronte. Un momento importante, per continuare a concentrare l’attenzione sul tema del Gioco d’azzardo patologico, che costituisce una vera e propria dipendenza e della sua prevenzione. A questo proposito ricordo che dal 18 febbraio è in corso in tutta la Toscana una campagna di informazione sui rischi connessi al gioco d’azzardo, che comprende anche il logo regionale NoSlot, di cui potranno fare richiesta quegli esercizi commerciali che decideranno di bandire il gioco dai propri locali e unirsi a questa battaglia, che è prima di tutto una battaglia culturale, di prevenzione e informazione”.

Prenderanno parte alla giornata di confronto sul tema del gioco, in vista del percorso formativo previsto dall’accordo Regione-Anci, anche l’assessore regionale Stefania Saccardi, il prefetto di Firenze Laura Lega e Simona Neri, responsabile del progetto sul Gap di Anci Toscana. “Si parla di prevenzione nelle scuole, di sensibilizzazione tra le istituzioni, di misure di contrasto (regolamenti, distanze, orari), protocolli sanitari e reti sociali: il convegno arriva nello stesso momento in cui ci si aspetta l’entrata in scena della politica con una regolamentazione legislativa nazionale sul gioco lecito”, ha precisato Simona Neri.

La Redazione

Nessun commento

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *