Toscana, ordine degli psicologi: aumentata dipendenza da gioco d’azzardo negli ultimi due anni

103 0

In Toscana aumenta la dipendenza da gioco d’azzardo. E’ quanto rileva un’indagine dell’Ordine toscano degli psicologi che individua nella Versilia e in generale nella Provincia di Lucca una delle aree più problematiche su questo fronte. Nei due anni di Covid è aumentato il ricorso alle droghe e al gioco d’azzardo. L’indagine mette in risalto infatti la crescita dei comportamenti a rischio dei loro pazienti in un periodo che va da marzo 2020 a febbraio 2022. Sempre secondo questa indagine, a soffrire maggiormente di una diffusa condizione di malessere è stata in particolare la fascia degli adolescenti, mentre i disturbi più ricorrenti si chiamano ansia e depressione, seguiti a ruota da problematiche relazionali. “Un quadro tristemente composito – commenta la presidente Maria Antonietta Gulino – che ci restituisce una fotografia dettagliata dello stato di salute psicologica durante questi due anni di Covid. L’isolamento forzato e le restrizioni in certi casi hanno accentuato problematiche, contrasti e incognite preesistenti, mentre in altri hanno innescato nuovi timori e forme di disagio”.

L’indagine è frutto di un questionario compilato da 1099 psicologi iscritti all’Ordine della Toscana e che svolgono attività clinica in tutte le province del territorio. La provincia di Lucca, in particolare, è tristemente sul podio per quanto concerne l’aumento dei comportamenti a rischio, come il ricorso a droghe e gioco d’azzardo o quello eccessivo all’alcool e al fumo. Una tendenza che si rivela particolarmente in crescita in Versilia e che vede la nostra area al primo posto con il 70% di segnalazioni da parte dei professionisti. Subito dopo arrivano Livorno (69%) e Pisa (64%).

La Redazione

Nessun commento

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.