Acmi incontra ADM su modifiche alla legge in materia di gioco della regione Lazio

292 0

“Acmi– Associazione produttori di apparecchi da intrattenimento aderente a Sistema Gioco Confindustria ringrazia il direttore generale ADM, Marcello Minenna, per aver accolto immediatamente la richiesta di incontro nonché Antonio Giuliani per la sua disponibilità. L’incontro è stato l’occasione per sottoporre all’Agenzia alcuni dati regionali del comparto grazie ai quali è quantificabile l’enorme danno conseguente alla prossima applicazione della norma della regione Lazio. Oltre 6.500 gli occupati per circa 5.000 punti vendita con una raccolta erariale di 880 milioni, questi solo alcuni dei numeri sottoposti all’attenzione di Giuliani.

L’impegno di Acmi proseguirà sino a quando i rischi rappresentati non saranno definitivamente scongiurati.

Nel corso dell’incontro, al quale ha partecipato il presidente Gennaro Parlati, sono state esposte le istanze degli associati che hanno espresso grande preoccupazione in merito all’impatto che le nuove regole tecniche relative al funzionamento degli apparecchi, introdotte dalla recente modifica della Legge Regione Lazio nr.5/2013, avranno sul territorio laziale a partire dal prossimo gennaio 2023.

Da una approfondita analisi svolta dall’Associazione ACMI infatti, l’introduzione delle nuove regole tecniche, in alcuni casi inapplicabili, risulterebbe devastante, sia per gli aspetti riguardanti la tutela del consumatore sia in termini di sostenibilità economica e occupazionale del settore, mettendo quindi a rischio numerosi posti di lavoro nella Regione Lazio”.

La Redazione

Nessun commento

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *