Astro: “In Piemonte a partire dal 20 maggio, perdita occupazionale di 607 unità per le imprese che non si sono adeguate alla legge regionale sul gioco”

86 0

“A partire dal 20 maggio dovranno cessare la loro attività le sale da gioco, le sale dedicate, le agenzie di scommesse e le sale bingo, munite delle rispettive autorizzazioni rilasciate anteriormente al primo gennaio 2014, che non saranno riuscite ad adeguarsi alle limitazioni territoriali imposte dalla legge regionale del Piemonte numero 9/2016”. E’ quanto fa sapere Astro in occasione del suo incontro a Torino con le rappresentanze sindacali di Filcams Cgil, Uiltucs E Fisascat Cisl. Al tavolo si è discusso delle pesanti ricadute occupazionali. Astro ha infatti messo a disposizione dei sindacati i dati parziali riguardanti il numero di dipendenti che perderanno il posto di lavoro, a seguito della chiusura delle attività. “Tali dati parziali – ha spiegato l’associazione in una nota – consentono già di rilevare una perdita occupazionale pari a 607 unità. Vista la necessità, manifestata anche dagli stessi sindacati, di aver un quadro completo della situazione, da sottoporre poi alle istituzioni regionali, si fa appello alle imprese associate ed alle altre società concessionarie, affinché comunichino alla mail della segreteria il numero dei loro dipendenti coinvolti (o dei dipendenti delle imprese con loro contrattualizzate)”.

La Redazione

Nessun commento

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *