ultime notizie

Forze dell'ordine, Gaming, In Evidenza, Redazione

Gioco illegale, la Gdf sequestra 20 apparecchi a Taranto

Uncategorized

Scoperta dalla Guardia di Finanza evasione fiscale per oltre 2 milioni di euro

Attualità, Economia, Forze dell'ordine, In Evidenza

Sanzioni per 99mila euro ai gestori di 6 slot machine non collegate alla rete ufficiale e non denunciate

Attualità, Economia, Gaming, In Evidenza, Politica

Campione 2.0: ‘Un consiglio comunale urgente e straordinario sui conti dell’ente’

Attualità, Gaming, In Evidenza, Politica, Tempo libero

Ai Girls: oltre 300 studentesse per la prima edizione, Igt al lavoro per la seconda

Attualità, Gaming, Politica, Salute

Divieto pubblicità gioco, Consiglio di Stato sospende sentenza del Tar Lazio

Olanda, Ksa: ‘Obiettivo, migliorare l’obbligo di diligenza nelle sale da gioco’

La Gaming authority olandese mira a migliorare l’obbligo di diligenza per le sale da gioco. Tra dicembre e gennaio ispezionate 20 location e dai controlli è emerso che l’attenzione è presente ma può essere migliorata.

Scritto da Redazione

Nei mesi di dicembre e gennaio 2023 gli ispettori della Gaming authotiry olandese (Ksa) hanno ispezionato 20 sale giochi in tutto il Paese ponendo grande attenzione all’attuazione dell’obbligo di diligenza. Secondo quanto viene riportato dai canali ufficiali dell’ente regolatore, dai controlli è emerso che la maggior parte delle sale giochi presta attenzione all’obbligo di diligenza, ma che in alcuni settori l’attuazione può essere migliorata.

Con l’entrata in vigore della legge Koa l’obbligo di diligenza per le sale giochi è stato ulteriormente ampliato. Ciò significa che hanno l’obbligo di prevenire e limitare il più possibile la dipendenza dal gioco. Da allora le sale giochi hanno adottato misure per soddisfare questo requisito. Tuttavia, la pratica non è sempre sufficientemente in linea con le buone intenzioni espresse e con quanto previsto dalla politica.

È sorprendente che le circostanze personali e il comportamento di gioco dei giocatori abituali siano (più o meno) conosciuti. Ma a volte manca un approccio concreto ai giocatori, la registrazione di segnali e interventi e l’intervento nelle sale giochi esaminate.

Inoltre, anche se tutte le sale giochi considerano un tempo di gioco lungo come un segnale preoccupante, il metodo di monitoraggio non è sempre elaborato e nessuna delle sale esaminate applica un tempo di gioco massimo. Ciò è particolarmente importante nelle sale aperte 24 ore su 24 perché non esiste un momento di sosta naturale per gli utenti.

Tutte le sale giochi visitate consentivano anche di giocare su più macchine e di prenotare le slot machine. Ciò non è vietato ma può portare a comportamenti eccessivi. Anche altri segnali di comportamenti eccessivi, come la frequentazione prolungata o molto regolare della sala e un numero elevato di transazioni con carte di debito per visita, in molte sale non vengono sufficientemente monitorati.

A seguito del sopralluogo, la Ksa ha inviato alle sale visitate una lettera contenente specifici punti di miglioramento per ciascuna. Entro la fine dell’anno seguiranno linee guida per tutti i titolari di autorizzazione, contenenti un’elaborazione dei punti individuati e un’attenzione più specifica all’obbligo di cura delle sale giochi. La Ksa controllerà quindi il rispetto di ciò in modo più rigoroso.

Condividi

Articoli correlati

Video