ultime notizie

Attualità, Gaming, In Evidenza, Politica, Tempo libero

Ai Girls: oltre 300 studentesse per la prima edizione, Igt al lavoro per la seconda

Attualità, Gaming, Politica, Salute

Divieto pubblicità gioco, Consiglio di Stato sospende sentenza del Tar Lazio

Attualità e Politica, Economia, Gaming, In Evidenza

Gioco online e fisico: riordino nel limbo, ma le novità sono ormai alle porte

Attualità, In Evidenza, Redazione, Sports

Finale Euro 2024, Spagna-Inghilterra: il vincitore secondo i bookie di Fantasyteam

Attualità, Cultura, In Evidenza, Redazione, Sports

Luci a San Siro Trotto Grand Opening: Snaitech celebra il nuovo volto dell’Ippodromo Snai San Siro con una grande serata di sport, musica e cultura

Attualità, Forze dell'ordine, Gaming, Giurisprudenza, In Evidenza

Scommesse, Tar Sicilia accoglie ricorso CTD: “Decisione Questore su chiusura attività si basa su norma suscettibile di disapplicazione in virtù della prevalenza del diritto comunitario”

Piazza di Siena, Coppa delle Nazioni: argento dell’Italia. Barrage perfetto dell’irlandese Pender

 Grande weekend romano per l’ippica internazionale. L’Irlanda ha vinto la Coppa delle Nazioni di Piazza di Siena battendo al jump off l’Italia. La Nazionale azzurra ha tenuto testa fino all’ultimo ostacolo con Francesca Ciriesi. Il quartetto completato dai fratelli Garofalo, Giampero, campione italiano, e Antonio, ed Emanuele Gaudiano ha preceduto sul podio la Francia vincitrice nel 2022. L’Ovale, strapieno e trascinato dalla grande prova del team costruito dal selezionatore Marco Porro, per un momento ha pensato di poter festeggiare il trentesimo trionfo del nostro Paese nelle novanta edizioni del Csio di Roma. Un solo ostacolo ha diviso l’Italia dal trofeo, ma la giovane e rinnovata squadra azzurra ha avuto il merito di precedere nell’ordine corazzate del salto dell’ostacolo come Svezia, Germania, Olanda, Belgio, Gran Bretagna, Brasile e Svizzera. Perfetto il barrage dell’irlandese Michael Pender (su Hhs Calais), che ha permesso all’Irlanda di scrivere per la prima volta il proprio nome nell’albo d’oro della Coppa delle Nazioni. Per Ciriesi, che ha montato Cape Coral, fatale il salto non riuscito alla perfezione della seconda barriera del percorso (38”08, 4 penalità). Dispiaciuta ma serena Ciriesi in conferenza stampa ha dichiarato: “Peccato per l’errore nel barrage, ce l’ho messa tutta. Era la mia prima esperienza qui e so che questo inciampo mi servirà per fare ancora meglio in futuro”. Parole da leader quelle di Antonio Garofalo: “Ho già detto a Francesca che non deve mortificarsi per l’ostacolo non saltato. Nei giri precedenti abbiamo fatto errori anche noi, altrimenti avremmo vinto senza barrage” Il ct Porro: “Cambieremo spesso binomi per presentarci a ogni appuntamento al massimo della forma. L’obiettivo finale è Parigi, abbiamo cavalieri e amazzoni forti e ci giocheremo le nostre carte fino all’ultimo”.

La Redazione

Condividi

Articoli correlati

Video