Austria, la politica di repressione e controllo del gioco d’azzardo illegale porta risultati eccellenti

87 0

Austria – “L’elevata pressione e il controllo sul gioco d’azzardo illegale ha avuto effetto”. E’ quanto ha dichiarato al Parlamento austriaco il ministro federale delle Finanze Magnus Brummer.  “Le segnalazioni pervenute sono in forte calo rispetto all’anno scorso – ha spiegato – Qualsiasi segnalazione di attività di gioco illegale continuerà a essere valutata rapidamente”.

I dati frutto della politica repressiva del gioco d’azzardo in Austria sono eccellenti: complessivamente nel primo semestre 2022 sono state registrati su tutto il territorio nazionale 59 casi di offerta irregolare, contro i 583 dell’anno 2020. Gli apparecchi sequestrati sono complessivamente 122 nel primo trimestre dell’anno, 106 nel secondo trimestre, contro i 1.636 del 2020. Negli ultimi tre anni sono stati sequestrati complessivamente 2.685 slot irregolari.

Il ministro ha però precisato di non poter fornire dettagli sul numero degli apparecchi restituiti e non distrutti, per effetto della decisione del Tribunale Amministrativo e quindi l’accoglimento di ricorsi contro il sequestro delle macchine da gioco.

La Redazione

Nessun commento

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *