Bolsonaro dice no alla legalizzazione del gioco d’azzardo minacciando il veto

89 0

Il presidente del Brasile dice no alla legalizzazione del gioco d’azzardo. Dopo la mobilitazione alla Camera dei Deputati per attivare un progetto che legalizzi il gioco d’azzardo, i casinò e il ‘jogo do Bicho’, Jair Bolsonaro ha affermato, in un’intervista esclusiva alla rivista brasiliana VEJA, che intende proporre il veto alla proposta. Fermata dal Governo di Michel Temer, la regolamentazione delle scommesse sportive ha fatto passi avanti una volta che il Presidente della Camera Arthur Lira (Progressistas-AL) ha creato un gruppo di lavoro per discutere la legalizzazione di casinò, slot machine e sale da bingo. Lo spiraglio che si stava aprendo è stato immediatamente richiuso dalla fermezza delle dichiarazioni del presidente il quale, ha minacciato il veto a qualsiasi proposta di regolamentazione del gioco d’azzardo in Brasile. E a rischio ci sarebbero 450mila posti di lavoro che andrebbero ufficializzati, più altri 200mila che si genererebbero dalla regolazione del mercato e lo Stato rischia un mancato guadagno di 3,7 miliardi di dollari all’anno di tasse e fino a 1,3 miliardi di contributi da casinò, sale bingo, macchinette e gioco d’azzardo online.

A VEJA, Bolsonaro ha ammesso di essere stato avvicinato dai sostenitori della legalizzazione del gioco d’azzardo, ma che ha spiegato loro come il provvedimento non avrà il sostegno del Governo, spiegando: “in questo momento la partita è una sconfitta più che un guadagno. Se per caso il regolamento viene approvato, ho la possibilità di porre il veto. Ciò di cui si discute finora avrà il mio veto. Punto”. Il presidente brasiliano non sembra voler deludere l’ala cristiana proibizionista che lo appoggia, come riporta Gioconews. Ma il rischio è di lasciare ancora tutto in mano agli illegali e negare al Paese soldi freschi che servirebbero ad un’economia che presenta molte sacche di povertà assoluta.Il movimento complessivo del gioco d’azzardo in Brasile è di circa 71 miliardi di reais ($ 13 miliardi) all’anno. A loro volta, i giochi non regolamentati rappresentano 27 miliardi di reais (5 miliardi di dollari) di questo reddito generale e le scommesse sportive, non ancora regolamentate nonostante siano autorizzate, muovono in media 10 miliardi di reais (1,8 miliardi di dollari).

La Redazione

Nessun commento

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *