Breton (UE): “La Commissione non prevede un registro per l’autoesclusione del gioco d’azzardo”

86 0

“La Commissione non prevede nel prossimo futuro di effettuare una valutazione della raccomandazione sui principi per la tutela dei consumatori e dei giocatori di servizi di gioco d’azzardo on line e per la prevenzione dei minori dal gioco d’azzardo on line(1).  La Commissione riconosce, altresì, i rischi per i consumatori associati al gioco d’azzardo. Tuttavia, poiché non esiste una normativa UE specifica per settore sul gioco d’azzardo, gli Stati membri sono liberi di regolamentare le attività di gioco purché siano in linea con le norme sul mercato interno nel trattato sul funzionamento dell’Unione europea o nella legislazione dell’UE non specifico del gioco d’azzardo e come interpretato dalla Corte di giustizia dell’UE. La Commissione non prevede nel prossimo futuro di istituire un registro dell’UE per l’autoesclusione del gioco d’azzardo per rendere possibile l’autoesclusione in tutta l’UE per le forme di gioco d’azzardo sia tradizionali che online”.

Così la Commissione Europea, per tramite del Commissario Breton, risponde in merito alle iniziative che la stessa intende assumere in materia di gioco d’azzardo.

La Redazione

Nessun commento

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *