Capannelle, si torna in pista. Diario: “Vittoria su tutta la linea”. Per Pautasso invece rimangono ancora problemi con Campidoglio e Mipaaft

561 0

E’ proprio il caso di dire che per Capannelle è arrivata la primavera e si ritorna in pista. Lo comunica Elio Pautasso, amministratore delegato e direttore generale di Hippogroup Roma “Per fortuna si torna alle corse. Dopo una campagna d’autunno e una guerra invernale con l’amministrazione capitolina, la primavera ha portato consiglio. Torniamo con le nostre corse di primavera che sono le più importanti del galoppo italiano. Si parte il 28 aprile con il Dubai Day, con il Parioli Shadwell e il Regina Elena Shadwell, le Ghinee italiane, le corse d’eccellenza dell’ippica nazionale. Un grande appuntamento organizzato grazie agli amici del Dubai che sponsorizzano l’intera giornata di corse, tra cui quella dei purosangue arabi da loro fermamente voluta. Sarà una domenica ricca di eventi collaterali, come ad esempio La città dello sport organizzata da Asi”.


Dal Comune di Roma arriva anche il commento di Angelo Diario, presidente della commissione Sport. “Oggi Roma festeggia un altro successo che definire clamoroso è poco: la resurrezione dell’ippodromo delle Capannelle.
Non tornerò indietro nel tempo per rivangare gli errori del passato, dico solo che ancora una volta, grazie alle politiche sportive dell’attuale amministrazione, abbiamo evitato un disastro di dimensioni bibliche: l’ippodromo più grande di Europa, con centinaia di cavalli, centinaia di lavoratori e milioni di euro di indotto, rischiava di chiudere per colpa di scelte scellerate fatte da chi ci ha preceduto a partire dal 2004.
Abbiamo riportato a Roma anche il Derby, la corsa faro del galoppo italiano. Vittoria su tutta la linea!”
Tuttavia Pautasso non è così positivo e fa sapere che i problemi con il Comune capitolino e il Mipaaft rimangono. “Per quanto riguarda il Campidoglio, i rapporti si sono un po’ stabilizzati nel momento in cui abbiamo ricevuto la lettera da Roma Capitale in cui era scritto che avrebbero riaperto i termini per la presentazione della domanda relativa al prolungamento della concessione.
Questa notizia ci ha dato la possibilità di ripartire, però adesso i famosi termini vanno riaperti a breve, altrimenti a fine mese ci ritroveremo punto e daccapo. Senza la continuità aziendale di cui abbiamo bisogno per svolgere la nostra abituale attività, è impossibile andare avanti. Noi non crediamo che l’amministrazione capitolina voglia la chiusura di questo posto però è chiaro che abbiamo bisogno di alcune certezze fondamentali per proseguire il nostro lavoro, innanzitutto il canone di locazione e la durata del rapporto”.  Per quanto riguarda il Mipaaft invece Pautasso spiega: “Il ministero ha pubblicato le norme attuative del decreto Centinaio, nel quale non vengono valorizzati i centri d’allenamento. Infatti le sovvenzioni per le giornate di gara sono parificate per tutti gli ippodromi, sia quelli con i centri d’allenamento e quelli senza. Logico quindi che a parità di condizioni mantenere in piedi certe strutture non sia più materialmente possibile”.

La Redazione

Nessun commento

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *