Cerchiaria di Calabria ospita il convegno “La Salute non è un gioco”

140 0

Organizzato dalla Comunità Terapeutica “Il Mandorlo” di Cassano allo Ionio, Cerchiara di Calabria ospiterà il convegno “La Salute non è un gioco”. La comunità “Il Mandorlo”, attiva da diversi anni sul territorio cassanese, da qualche tempo ha ampliato i servizi all’utenza anche con l’inserimento della diagnosi, la cura e la prevenzione della dipendenza da gioco d’azzardo.

Il Progetto GAP (Gioco d’Azzardo Patologico) nasce grazie all’Azienda sanitaria provinciale di Cosenza. Il progetto si propone di mettere in atto un articolato programma di prevenzione e cura della Ludopatia attraverso un lavoro di rete con Enti Locali, famiglie, scuole e Privato Sociale. Le Comunità Terapeutiche si propongono di realizzare il progetto attraverso un percorso semiresidenziale in grado di garantire la presa in carico multidisciplinare del giocatore e della sua famiglia mediante l’impiego di metodologie basate sulle più avanzate evidenze scientifiche.

A presentare il progetto “La Salute non è un gioco” il dott. Roberto Calabria, responsabile Serd di Cosenza, la dott.ssa Maria Francesca Amendola, coordinatrice programma dipendenze PRP, la dott.ssa Anna Di Noia, responsabile Serd Corigliano e Trebisacce, la dott.ssa Carmela Vitale, Responsabile Ufficio di Piano A.T. Trebisacce, il dott. Roberto Enrico Barletta, Presidente Fondazione “S.Matteo Apostolo”, e la dott.ssa Maria Rita Notaro, Referente GAP – Serd Soverato (https://www.quicosenza.it/news/provincia/485750-la-salute-non-e-un-gioco-convegno-sul-gioco-dazzardo-patologico)

La Redazione

Nessun commento

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *