Contrasto Gap, l’Unione dei comuni del Mugello chiede “regolamento in ogni comune”

66 0

Approvato all’unanimità dal Consiglio della città metropolitana di Firenze l’odg “promuovere l’adozione di un regolamento comunale per l’esercizio del gioco lecito” negli 8 comuni mugellani, sulla base di una bozza già predisposta.
Sulla prevenzione e sul contrasto al gioco d’azzardo patologico, c’è infatti un impegno dell’Unione dei comuni del Mugello. La bozza di “Regolamento per l’esercizo del gioco lecito” già predisposta fissa norme più restrittive e limiti riguardo all’apertura di centri scommesse e spazi gioco. Tra le disposizioni, si amplia la tipologia di luoghi da cui mantenere la distanza di 500 metri; si vieta la pubblicità e la collocazione di apparecchi all’esterno del locale; si esclude i titolari di sale gioco da patrocini, agevolazioni e contributi erogati dal Comune; l’obbligo di affissione permanente di materiale informativo e di avvertimento sul rischio di dipendenza.

“Ringrazio il gruppo di lavoro e i consiglieri per questa iniziativa che consegna ad ogni Comune uno strumento di discussione e confronto – ha sottolineato il presidente dell’Unione dei Comuni Paolo Omoboni – attraverso cui affrontare con regole e linee d’intervento comuni un fenomeno sociale che si fa sempre più preoccupante e che anche nel nostro territorio va contrastato, a cominciare da azioni di sensibilizzazione e formazione a ogni età. In questa direzione va il progetto di rete e comunità attivato da SdS e Azienda sanitaria”.

La Redazione

Nessun commento

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *