Covid, nuove ordinanze regionali anche sul gaming

96 0

Fioccano le ordinanze da Bolzano in Basilicata per arginare la diffusione del Covid-19. Il settore del gaming è sempre interessato. L’ordinanza firmata dal Governatore lucano, Vito Bardi, in vigore da domani, 23 ottobre al 13 novembre, prevede che siano sospese, dalle ore 21 alle ore 8, le attività di sale giochi, sale slot, sale scommesse e sale bingo. Stessa sorte per il gioco operato con dispositivi elettronici situati all’interno di esercizi pubblici, esercizi commerciali e rivendite di tabacchi. Anche in Trentino si corre ai ripari a fronte dell’impennata della curva epidemica da Covid. Il presidente della Provincia di Bolzano, Arno Kompatscher, ha firmato un’ordinanza urgente sulle misure di contenimento in vigore fino al 30 novembre: sale da gioco, sale scommesse e sale bingo dovranno chiudere alle ore 18. Addio ai tradizionali mercatini di Natale che quest’anno non potranno avere luogo. Per quanto riguarda lo sport, la sospensione riguarda quasi tutti i campionati: fanno eccezione le competizioni internazionali, le prime due serie nazionali dei campionati di attività sportive affiliate a CONI e CIP, nonchè, per quanto riguarda il calcio, i campionati di serie D e di Eccellenza, oltre a quelli di categoria superiore. Inoltre, in occasione delle competizioni sportive consentite, non sarà possibile somministrare cibi e bevande. Ai sindaci, infine, viene consentito di adottare ulteriori misure restrittive in materia di mercati e manifestazioni di carattere comunale o sovracomunale.

La Redazione

Nessun commento

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *