Durigon (Lega): “Giochi, legge quadro da riferimento per tutte le regioni”

197 0

Con la prossima legge finanziaria si potrà ”dare un quadro generale anche alle famose concessioni” sui giochi, che sarà ”un tema per combattere l’illegalità”. Le concessioni ”devono essere sicuramente rinnovate e spostate più avanti. Avremo un dibattito forte ma credo che in finanziaria troveremo queste soluzioni”. Lo afferma il sottosegretario al ministero dell’Economia, Claudio Durigon, intervenendo al rapporto curato dalla Luiss business school e da Ipso ‘Il gioco in Italia, tra legalita’ e illegalita’. Parlando delle ”famose proroghe scadute o in scadenza” il sottosegretario spiega che ”il dibattito in parlamento è per trovare una soluzione allo slittamento di queste proroghe. Sicuramente in questa fase sarà necessario portare le scadenze più avanti possibile”. ”I temi principali che stiamo dibattendo in queste ore e giornate è come realizzare una legge quadro che possa dare una garanzia su tutto il territorio” e che, spiega, ”possa essere di riferimento per tutte le regioni. Su questo stiamo lavorando per creare dei tavoli di confronto” ed è ”lì che ci sarà il dibattito principale per creare questa legge”. (AdnKronos)

 Nella stessa occasione Durigon ha anticipato che in autunno, prima del varo della manovra economica, si riuniranno gli ‘Stati generali’ del settore dei Giochi. Sul Report presentato il sottosegretario ha dichiarato: “È un rapporto importante che evidenzia quanto è determinante sconfiggere il gioco illegale. Stiamo lavorando su questa attività, stiamo proponendo anche delle norme, una legge quadro, delle attività che possano in qualche modo, anche insieme al direttore che oggi è qui presente, dare una risposta a quello che sta avvenendo. Un anno di lockdown ha fatto proliferare, purtroppo, il gioco illegale e su questo dobbiamo intervenire con regole certe e con regole che possano dare anche una visione sul futuro”.

La Redazione

Nessun commento

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *