Emendamenti al Milleproroghe: potenziamento settore ippico e politiche di sostegno

175 0

Secondo quanto riporta PressGiochi in anteprima, in alcuni emendamenti presentati al decreto Milleproroghe, comparirebbe la richiesta di potenziare il settore ippico e le politiche pubbliche di sostegno. I deputati di Forza Italia Nevi, Spena ed altri chiedono “al fine di garantire l’attuazione delle prioritarie esigenze di potenziamento e di rilancio delle politiche pubbliche nel settore ippico e di garantire la piena funzionalità del Ministero tramite un potenziamento delle strutture e delle articolazioni del Ministero medesimo, i posti di funzione dirigenziale di livello generale presso il Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali sono incrementati di una unità, da destinare all’istituzione della posizione dirigenziale di livello generale per il settore ippico”.

Gli onorevoli Trancassini, Prisco, Montaruli di Fratelli d’Italia chiedono di incrementare il Fondo risorse decentrate del contratto collettivo nazionale di lavoro: “Al fine di incentivare, rafforzare ed incrementare le maggiori attività rese nella elaborazione e coordinamento delle linee della politica agricola, agroalimentare, forestale, per la pesca, il settore ippico a livello nazionale, europeo ed internazionale, e per far fronte, altresì, anche alle funzioni di controllo ed ispezione per la tutela del made in Italy, a decorrere dall’anno 2022, il Fondo risorse decentrate di cui all’articolo 76 del contratto collettivo nazionale di lavoro del comparto funzioni centrali 2016-2018 relativo al Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali è incrementato di un importo complessivo pari a 1.000.000 euro annui, in deroga ai limiti e termini finanziari previsti dalla legislazione vigente. È, altresì, incrementato di 80.000 euro, a decorrere dall’anno 2022, il fondo per la retribuzione di posizione e la retribuzione di risultato del personale di livello dirigenziale contrattualizzato”.

Marco Di Maio e Del Barba del Partito democratico chiedono infine disposizioni a sostegno delle società di corse per le attività di organizzazione delle corse ippiche con un fondo di 4 milioni di euro per ciascuno degli anni 2022 e 2023.

La Redazione

Nessun commento

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.