Frattura nel mondo dell’ippica. Ippica Nuova: “Prendiamo le distanze dal Siag”

188 0

Profonda frattura all’interno della compagine dell’ippica. In seguito all’incontro tenutosi ieri tra una delegazione di professionisti (allenatori guidatori) dell’ippica e Silvia Saltamartini, coordinatrice della task force promossa dal ministro delle Politiche agricole Gian Marco Centinaio, l’associazione ‘Ippica Nuova’ ha preso ufficialmente le distanze dal Siag (Sindacato italiano allenatori guidatori). Ma soprattutto ha preso le distanze dal segretario Roberto Faticoni il quale ha dichiarato grande soddisfazione circa l’esito dell’incontro. “I rappresentanti del ministero ci hanno ascoltato, è stato un incontro tranquillo, con un buon dialogo – ha spiegato Faticoni. Noi abbiamo presentato le nostre proposte per migliorare l’ippica e ora si lavorerà per creare un pool di quattro professionisti – uno per il Nord, uno per il Centro, uno per il Sud e uno per le isole, coordinati dal sottoscritto. Nei prossimi incontri con il ministero saranno chiamati a parlare a nome delle regioni. Ci hanno dato un questionario da compilare, facoltativo per definire gli obiettivi strategici; chiede agli operatori di indicare eventuali misure da intraprendere in un’ottica di miglioramento degli standard legati alla comunicazione e alla cosiddetta tv ippica, elevare i livelli delle immagini delle corse ippiche, esprimersi sulle attività di competenza del Mipaaft connesse all’organizzazione dei giochi e delle scommesse sulle corse dei cavalli”.

Smentiscono i referenti dell’associazione Ippica Nuova: “La ricostruzione dell’incontro presentata sui social media dal presunto rappresentante del Siag, Roberto Faticoni che si presenta come sindacato rappresentante degli allenatori guidatori ma di cui non si conoscono i soci, lo statuto, se abbia mai svolto le assemblee, se abbia dei bilanci e soprattutto in quale occasione sarebbero stati nominati gli attuali esponenti, è del tutto arbitraria. In nessun caso gli allenatori guidatori associati ad ‘Ippica Nuova’ hanno condiviso la struttura da lui raccontata e, pur condividendo la necessità di unità del settore, disconoscono ogni e qualsiasi ruolo al suddetto signor Faticoni, ritenendolo responsabile dei molti danni subiti dal comparto ippico in questi ultimi anni”.

La Redazione

Nessun commento

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *