Gioco: il Governo pensa alla ripartenza?

335 0

Secondo indiscrezioni riportate da Gioconews.it il Governo, e più nello specifico il ministero dell’Economia e delle Finanze “sta lavorando” affinchè l’attività di raccolta del gioco possa riprendere da venerdì 12 giugno. Costrette ancora a un lockdown forzato da inizio marzo, gli operatori del mondo del gaming chiedono a gran voce di ripartire. Una pressione che arriva da più parti. Il Governo dunque pare stia studiando non solo se e come ripartire dal 15 in poi, ma possibilmente, anche prima di quella data e dunque già dal prossimo fine settimana, il che ovviamente sarebbe una buona notizia, in particolare per i centri scommesse, in vista dell’ormai prossimo riavvio del campionato di calcio di Serie A (https://www.gioconews.it/politica-generale/64424-gioco-governo-al-lavoro-per-ripartire-il-12-giugno).

Intanto si pensa anche alla riapertura dei casinò. Il governo centrale non si è ancora espresso in merito ma nel frattempo il governatore della Regione Liguria, Giovanni Toti, pare che  abbia firmato un’ordinanza con cui autorizza il Casinò di Sanremo a riaprire il 16 giugno. Grande soddisfazione del consigliere de comune di Sanremo, Daniele Ventimiglia (Lega) che ha dichiarato: “Siamo soddisfatti che le nostre richieste poste a Regione Liguria per la riapertura della Casa da Gioco siano state esaudite. La Lega a Sanremo, tramite il sottoscritto, è stato il primo partito a richiedere con forza la riapertura della nostra struttura, ovviamente nel rispetto di tutti i criteri di sicurezza. Fa piacere, constatare che oggi molti consiglieri esultino, rivendicando addirittura primogeniture nel merito – aggiunge -. A noi sostanzialmente interessa sapere che molti dipendenti oggi cessino la cassa integrazione e tornino al percepire uno stipendio dignitoso. E soprattutto il Comune di Sanremo possa tornare a contare su gli introiti economici del Casinò determinanti per l’economia della città”.

La Redazione

Nessun commento

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *