Il sindaco Salvetti sul Caprilli: “Fino a dieci mesi fa era una giungla e le strutture in rovina”

115 0

Sulle polemiche che hanno travolto l’ippodromo Caprilli di Livorno dopo le prime due giornate di corse estive, è intervenuto il sindaco Luca Salvetti: “Sappiamo  che le conferme passano dalla cura dei particolari e dalla risoluzione di piccoli o grandi problemi che l’ippodromo, già di per sé antico e per di più colpevolmente trascurato per anni, può presentare quotidianamente. I primi due appuntamenti estivi da questo punto di vista hanno proposto situazioni su cui intervenire, l’amministrazione per ciò che è di sua competenza è pronta e abbiamo chiesto anche a Sistema Cavallo di procedere speditamente con tutti gli interventi necessari per accontentare e trovare l’apprezzamento di proprietari, allevatori, fantini e frequentatori. Siamo consapevoli – ha aggiunto Salvetti – che, con la storia recente di questa struttura, per rendere tutto perfetto ci vorrà un po’ di tempo e siamo anche consapevoli che tutti gli appassionati o addetti ai lavori sapranno riflettere sul fatto che appena dieci mesi fa il Caprilli era una giungla e le strutture in rovina, una riflessione – ha concluso – che riporterà al giusto tenore le osservazioni su ciò che manca o che può essere fatto in maniera diversa all’interno della struttura”.

La Redazione

Nessun commento

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.