La Provincia di Bolzano pronta a rilanciare l’ippodromo di Merano acquistando il 60 percento delle quote

73 0

Approvata dalla provincia di Bolzano la proposta che cambierebbe il futuro dell’ippodromo di Merano.
Il progetto per il rilancio della struttura di Maia vede l’ente pronto ad acquistare il 60 percento delle quote dell’impianto, con un accordo di permuta con il Comune di Merano. “L’edificio e gli altri impianti devono essere risanati e modernizzati ma soprattutto bisogna essere in grado di sfruttare al meglio il grande potenziale turistico, culturale e sociale dell’ippodromo che va ben oltre i confini cittadini. L’ippodromo di Merano deve diventare l’ippodromo dell’Alto Adige”. Ha dichiarato il presidente della Provincia di Bolzano, Arno Kompatscher.

“Occorre sfruttare le sinergie – prosegue – e una possibilità sarebbe quella di giungere ad una permuta: il Comune di Merano riceverebbe l’ex ospedale Böhler, in cambio la Provincia acquisirebbe il 60 percento delle quote dell’ippodromo impegnandosi a finanziare i lavori di ristrutturazione e rilancio”. Lo stesso presidente, e l’assessore Massimo Bessone, si occuperanno di portare avanti le trattative con l’amministrazione municipale per giungere ad una soluzione condivisa. “Puntiamo a far diventare l’ippodromo di Merano un centro di riferimento a livello europeo – ha commentato l’assessore Bessone – non solo per quanto riguarda le competizioni ippiche, ma anche per ciò che concerne il tempo libero e addirittura la ricerca”. Tra gli esempi di utilizzo della struttura, Bessone elenca una serie di attività in grado di sfruttare l’ippodromo per tutto l’anno: dal centro di allevamento degli avelignesi a una clinica veterinaria e di riabilitazione equestre, da un centro di formazione professionale per il settore ippico all’organizzazione di eventi culturali come concerti o spettacoli, dalla collaborazione con le altre strutture turistiche della città come i Giardini di Castel Trauttmansdorff e le Terme alla creazione di bar e ristoranti.   

Il piano di rilancio dell’ippodromo, secondo il progetto di massima approvato oggi (26 marzo) dalla Giunta provinciale, dovrebbe essere guidato da un comitato di gestione composto da rappresentanti di Provincia (3 membri) e Comune di Merano (2 membri). “Per quanto riguarda gli investimenti – prosegue Bessone – sarà necessario prima effettuare le stime necessarie, mentre gli interventi architettonici dovrebbero essere assegnati tramite un concorso di idee internazionale”.

La Redazione

Nessun commento

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *