Lotta al match fixing, Integrity Tour “ospite” della Fiorentina

230 0

Dopo gli incontri di questo mese con Juventus, Inter, Frosinone e Sassuolo, l’Integrity Tour 2019, che vede impegnati Lega Serie A, Sportradar e Istituto per il Credito Sportivo per rafforzare la cultura della legalità nel mondo del calcio e diffondere i veri valori dello sport, mercoledì ha fatto tappa a Firenze per il workshop con l’ACF Fiorentina.
Il cliché è stato il solito. Alle ore 12.30 si è svolto il workshop rivolto alle squadre Primavera e Under 17 e relativi staff tecnici presso la sala stampa Righini dello Stadio Franchi; alle ore 13.30 si è tenuto invece il workshop rivolto alla Prima Squadra e relativo staff tecnico presso il Centro Sportivo Astori adiacente allo Stadio Franchi.
Federico Ceccherini, della “Viola”, ha commentato così l’iniziativa: «Gli incontri come questi sono fondamentali. È importante svolgere attività sul tema del Match-fixing, non solo per i più giovani, ma anche per calciatori più esperti. Occasioni come queste danno a tutti noi l’opportunità di capire ulteriormente quali rischi è possibile incontrare nel mondo del calcio».
Grazie alla partnership con la Lega Serie A e il Credito Sportivo, Sportradar continua dunque il suo costante lavoro sul campo: formare e informare calciatori, atleti e addetti ai lavori, per rafforzare la cultura della legalità. All’Integrity Tour, poi, si affianca il costante controllo dei match che Sportradar svolge ufficialmente e quotidianamente, in quanto organismo designato da Uefa e Fifa, in Italia e nel resto del mondo, per il monitoraggio di tutte le partite.
A. Bargelloni

Nessun commento

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *