Molfetta, Covid: muore 29enne. Il sindaco: “Non saranno certo gli insulti tenervi al sicuro dal virus”

196 0

“Non saranno certo gli insulti al Sindaco, al Presidente della Regione, alle donne e agli uomini dello Stato a tenervi al riparo dal virus. Smettetela di credere alle castronerie dei ciarlatani della parola, perché non c’è esercito, repressione, pozione magica che possa mai tenervi al sicuro dal virus”. Sono le dure parole del primo cittadino di Molfetta (Ba), Tommaso Minervini in un post su Facebook dopo la morte di una ragazza, molfettese, di 29 anni. “Avverto come tutti voi un profondo senso di ingiustizia per questa perdita. Non è giusto. Sono provato da questa perdita perché una giovane vita che vola via ti lascia un ferita, la ferita dei sogni infranti. A nome della comunità molfettese esprimo cordoglio alla famiglia”.
 Minervini ricorda poi che “in questa battaglia lunga un anno la nostra comunità molfettese ha pianto per le storie infrante di coloro che hanno perso la sfida con il virus. Per qualche ragione, però, abbiamo preferito costruire l’alibi che, in fondo, è qualcosa che colpisce gli altri, gli anziani, gli ammalati. Come se non fossero vite, storie, affetti da custodire, proteggere. Ma vorrei dirvi chiaramente – evidenzia – che tutto questo è un ALIBI, un grande alibi al quale abbiamo voluto credere per metterci al riparo dalla realtà”, e ora “è giunto il momento che nessuno, proprio nessuno, si senta al riparo. Allora basta infingimenti, basta alibi!”.
  “Se vogliamo vincere questa battaglia – conclude il sindaco – lo dobbiamo fare insieme, e l’unica arma di cui disponiamo è la responsabilità di ognuno”. (ANSA)

Intanto i dati della Puglia continuano ad allarmare. Nelle ultime 24 ore sono stati registrati 1.546 casi positivi, il 16% dei 9.629 test analizzati. I nuovi casi positivi sono 623 in provincia di Bari, 78 in provincia di Brindisi, 120 nella provincia BAT, 301 in provincia di Foggia, 169 in provincia di Lecce, 250 in provincia di Taranto, 5 casi di provincia di residenza non nota. Dieci decessi. Per affrontare questa terza ondata Covid è stata completata la fase di startup della struttura in Fiera per le maxi emergenze che la Regione Puglia ha affidato alla gestione del Policlinico di Bari. Nella prima settimana – comunica il Policlinico – sono stati “già attivati e occupati 70 posti letto tutti ad alta intensità di cura”.

La Redazione

Nessun commento

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *