Paradosso al Senato: interrogazione sovvenzioni agli ippodromi, ma sono già state versate

76 0

Presentata a giugno, verrà discussa solo domani (13 ottobre) l’interrogazione cinquestelle alla ministra Bellanova sull’erogazione degli anticipi del 40 percento delle sovvenzioni statali al comparto ippico. I senatori Lanzi, Montevecchi, Angrisani, Croatti, Donno, Lannutti, Moronese, Presutto chiedono di sapere “se il ministro in indirizzo intenda fornire una data precisa relativa all’erogazione degli anticipi del 40 percento delle sovvenzioni statali al comparto ippico in grave carenza di liquidità, nonché rassicurare circa gli accordi contrattuali tra il Dicastero e le società di corse”, ma, il paradosso è che tali anticipi sono già stati presi da tutti gli “aventi diritto” da ormai 7-10 giorni, prima ancora che si discutesse l’interrogazione (http://cifonenews.it/mipaaf-ecco-i-criteri-di-erogazione-sovvenzioni-ippodromi/). Ad essere invece in attesa di concretizzare i suoi effetti è il decreto direttoriale relativo all’applicazione dei criteri per la determinazione e l’erogazione delle sovvenzioni alle società di corse riconosciute e dal canto loro gli ippodromi, emanato dal ministero lo scorso 23 settembre ed in attesa di approvazione da parte della Corte dei conti, ma di cui ancora non si conoscono i relativi allegati, decisivi per conoscere concretamente quale sarà l’ammontare delle sovvenzioni per ippodromi per il 2020. 

La Redazione

Nessun commento

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *