Per il Tar Campania nessuna licenza ex art. 88 Tulps per la raccolta di scommesse se non c’è buona condotta

196 0

Non c’è dubbio per i giudici del Tar Campania: nessuna licenza ex art. 88 Tulps per la raccolta di scommesse se non c’è buona condotta . Così il Tribunale Amministrativo Regionale, sezione staccata di Salerno, ha respinto un ricorso contro il diniego della licenza. Nella sentenza si legge che il questore avrebbe “ragionevolmente” negato il rilascio della richiesta di autorizzazione: “le circostanze evidenziate dalla Prefettura, tra le quali sono indicate sia le segnalazioni a carico del suo prossimo congiunto relativamente a delitti attinenti al traffico di stupefacenti e contro il patrimonio, sia la frequentazione, da parte dello stesso ricorrente, di soggetti segnalati per la medesima tipologia dei delitti, sono, invero, tali da supportare la rilevata carenza del requisito della buona condotta che osta al rilascio della richiesta autorizzazione”. Inoltre “le segnalazioni ed i procedimenti pendenti a carico del congiunto costituiscono elementi ulteriori ed aggiuntivi rispetto alle segnalazioni a carico dello stesso, trattandosi dunque di circostanze che valgono a completare il quadro complessivo da cui la Questura, stante la frequentazione da parte del ricorrente di contesti connotati da evidenti contiguità delinquenziali per delitti di particolare allarme sociale, ha dedotto la mancanza, in capo alla richiedente, del requisito della buona condotta”. Infine si rimarca come “la giurisprudenza amministrativa è costante nell’affermare l’esistenza di un potere ampiamente discrezionale dell’Amministrazione circa la valutazione del requisito di buona condotta e affidabilità del soggetto richiedente un’autorizzazione di polizia”.

La Redazione

Nessun commento

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *