Reggio Emilia, ok regolamento gioco: slot accese 8 ore, divieto pubblicità

264 0

A Reggio Emilia il gioco sarà consentito per otto ore al giorno. E’ quanto ha approvato il Consiglio comunale in materia di regolamentazione del gioco pubblico. Il nuovo regolamento, nato per volontà del consiglio comunale,  sostenuto da quasi tutti i gruppi di Sala Tricolore con le firme dei capigruppo Bertucci, Cantergiani, Benassi, Burani, Perri, Bassi, Panarari e Rubertelli, introduce la possibilità di limitare gli orari di accensione degli apparecchi con ordinanza del sindaco e il divieto di pubblicizzare le vincite avvenute. La proposta di ordinanza riprende quelle già approvate in tanti Comuni della regione, fra i quali Modena e Bologna, di limitare l’accensione a 8 ore al giorno, divise in due fasce orarie: dalle 10 alle 13 e dalle 17 alle 22.

Matteo Iori, presidente del consiglio comunale di Reggio Emilia, ha così commentato: “Si tratta di una delibera molto importante per due motivi: il primo è che nasce su volontà del consiglio comunale ed è rarissimo che il consiglio comunale esprima una delibera, quindi una legge, e non un orientamento politico, ed è bene sottolineare che quasi tutti i gruppi consiliari hanno aderito. Il secondo motivo è che è una delibera finalizzata a tutelare la salute delle persone e i dati ci dicono che ce n’è molto bisogno se in un solo anno nel solo comune di Reggio Emilia sono stati persi più di 65 milioni di euro al gioco d’azzardo. Tutelare la salute delle persone e limitare i rischi di gioco d’azzardo è un’attività che non ha colore politico e dev’essere il primo fine di un’amministrazione”.
Previsto dalla delibera è il divieto di pubblicizzare il gioco negli spazi pubblicitari dati in concessione dal Comune, comprese le sponsorizzazioni delle rotonde e in quelli per le pubbliche affissioni. Inoltre sempre in merito al tema delle pubblicità c’è un articolo che vieta la pubblicizzazione delle vincite avvenute nel locale.

La Redazione


Nessun commento

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *