REGIONE PUGLIA, RUSCITTI: ‘GAP, PRONTI AD EROGARE FONDI’

337 0

In audizione in 3a commissione, il direttore del Dipartimento salute della Regione, Giancarlo Ruscitti, assicura sblocco dei fondi per il Gap.

Si è parlato anche di gioco nella seduta di oggi, 14 giugno, della III commissione consiliare del Consiglio della Puglia, presieduta da Paolo Pellegrino.

Fra le audizioni in programma infatti c’è stata anche quella con il direttore del Dipartimento salute della Regione, Giancarlo Ruscitti, ed alcuni dirigenti dell’assessorato alla salute, che ha parlato della modalità di impiego delle somme stanziate nei Bilanci di Previsione 2017-2018 per la prevenzione del Gap.

Il direttore ha evidenziato che “un ricorso al Tar presentato del Codacons ha bloccato l’iter avviato e che aveva visto l’erogazione del 30 percento dei finanziamenti previsti alle Asl nel luglio 2017”, facendo riferimento al ricorso al Tar Lazio che nell’ottobre 2017 ha annullato i piani regionali sul Gap e chiesto la valutazione diretta dell’Osservatorio del ministero della Salute”.
Un’impasse ormai superata visto che, come sottolineato dallo stesso Ruscitti, “il 3 maggio scorso l’Osservatorio nazionale ha approvato la nuova rimodulazione dei finanziamenti”.
Nei prossimi giorni, quindi, “si riunirà la cabina di regia regionale per gli adempimenti successivi”, ha concluso il direttore del Dipartimento salute della Regione.

GALANTE – “Per quello che riguarda il contrasto al gioco d’azzardo in Puglia siamo ancora fermi agli annunci. L’Osservatorio per il contrasto al Gap, che avrebbe dovuto essere istituito dalla giunta regionale non è stato ancora attivato, mentre per quello che riguarda le campagne di sensibilizzazione e prevenzione che avrebbero dovuto essere attuate dalle Asl è ancora tutto fermo per questioni burocratiche. Dopo lo sblocco dei fondi si spera qualcosa si muova dopo l’estate”. Lo dichiara il consigliere del M5S Marco Galante a margine dell’audizione in III Commissione da lui richiesta per ottenere chiarimenti sull’uso dei fondi stanziati in Bilancio per le campagne di prevenzione ed informazione sui rischi legati all’azzardopatia e per sapere a che punti fosse l’istituzione dell’Osservatorio. Fondi stanziati grazie ad emendamenti dei cinquestelle approvati in Bilancio sia nel 2016 che nel 2017, che si sono aggiunti agli oltre 3,2 milioni arrivati dal Ministero.

“Non possiamo credere come – dichiara Galante – nonostante vi siano dati ufficiali che certificano come in Puglia i cittadini gettino oltre 6 miliardi di euro ogni anno nel gioco d’azzardo, sia ancora tutto fermo per quanto riguarda il contrasto Gap e addirittura leggiamo di richieste per rendere la proposta di legge regionale meno restrittiva per salvaguardare migliaia di posti di lavoro. Richieste che non possiamo in alcun modo accettare se pensiamo che già nel 2013 l’azzardo aveva fatto perdere 115 mila posti di lavoro, mandando in fumo 70 milioni di ore lavorative e dirottando dall’economia reale ben 20 miliardi di Euro. Dati che diventano ancora più preoccupanti col passare degli anni visto che nel 2017 la spesa complessiva per il gioco ammonta a oltre 102 miliardi di Euro. Bisogna istituire l’Osservatorio Regionale contro il Gioco d’Azzardo Patologico – prosegue – come previsto dalla legge che purtroppo non è applicata. L’Osservatorio permetterebbe infatti di lavorare con tutti i Comuni pugliesi e le associazioni per il monitoraggio del fenomeno e il potenziamento delle strutture che sono in prima linea per il contrasto al gioco d’azzardo. L’assessore al Welfare Ruggeri ha rassicurato in Commissione di farsi portavoce in giunta della richiesta di istituzione immediata dell’Osservatorio. Attendiamo ora che il Governo regionale decida di affrontare il problema”. /Fonte Gioconews

14.06.2018

Maria Castellano, Giorn. FreeLance

Nessun commento

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *