Report 2021 Sogei: anno in crescita con utile netto di 59mln. Grande spazio al gioco

63 0

“Sogei, braccio informatico del Mef e dell’Agenzia delle dogane e dei monopoli, chiude un anno in crescita, sia dal punto di vista dei risultati economico-finanziari e patrimoniali che dell’impegno profuso per il supporto al Paese, con un valore della produzione pari a 722,5 milioni di euro (in aumento del 15 percento rispetto all’anno precedente) e un utile netto di oltre 59 milioni di euro“. E’ quanto emerge dal Report integrato 2021.
I DATI SUL GIOCO – Dal report di Sogei emerge che i conti gioco aperti sono 7,6 milioni, e che nel Paese sono installati 314.343 apparecchi Awp e Vlt. I biglietti di scommesse registrati nell’anno sono 1,1 miliardi e 6,9 miliardi le giocate sui giochi numerici.
Gli esercenti/operatori censiti sono 78.046 mentre le transazioni sono pari a 26 miliardi e gli eventi ippici e sportivi gestiti 650mila.  In tema di tutela del gioco legale e responsabile, si ricorda nel Report, “Sogei realizza soluzioni tecnologiche avanzate che permettono all’Agenzia delle dogane e dei monopoli di svolgere le attività di controllo e gestione del comparto dei giochi pubblici, garantendo sicurezza e trasparenza a tutti gli operatori coinvolti, contribuendo, da un lato a contrastare il gioco illegale e a garantire allo Stato la raccolta delle imposte dovute, dall’altro ad assicurare ai giocatori un contesto regolamentato e monitorato costantemente e agli operatori un servizio sicuro e affidabile”.
LA LOTTERIA DEGLI SCONTRINI – Un passaggio del report è dedicato anche alla cosiddetta “Lotteria degli scontrini”, istituita dalla legge di Bilancio 2017 e avviata nel 2021 come previsto dall’art 141 del decreto legge n. 34 del 19/05/2020 (decreto Rilancio).
Successivamente la legge di Bilancio 2021 ha poi limitato la partecipazione alla lotteria ai soli “acquisti effettuati in modalità cashless.
Allo scopo di garantire l’anonimato del cittadino, in accordo con le raccomandazioni del Garante della privacy, il Dl 124/2019, sempre all’art. 20, ha introdotto il ‘codice lotteria’, in sostituzione del codice fiscale inizialmente indicato dalla norma istitutiva, da associare al singolo scontrino dietro esplicito consenso del consumatore.
Il cittadino in possesso del codice lotteria potrà recarsi presso un qualsiasi esercente presente sul territorio nazionale e, a fronte di un acquisto di bene o servizio, manifestare la volontà di partecipare alla lotteria mediante comunicazione del proprio codice all’esercente. A partire dagli scontrini vengono generati in modalità automatizzata i biglietti, che concorrono alle diverse estrazioni previste nel corso di ogni anno dal regolamento della lotteria in vigore. Le operazioni di estrazione avvengono con modalità automatizzata, sotto la responsabilità dell’Agenzia dogane e monopoli.
Obiettivo del progetto è quindi l’evoluzione del sistema amministrativo/contabile per la gestione telematica dei relativi flussi operativi e dei controlli. Tale sistema ha lo scopo di incentivare i consumatori a richiedere il rilascio della certificazione fiscale in modo da contrastare l’evasione fiscale (Iva e Imposte sui redditi) da ‘occultamento dei corrispettivi’ sulle vendite e sulle prestazioni ‘al minuto’. Il sistema predisposto è composto da: un sistema di raccolta ed elaborazione dei dati trasmessi; un sistema di estrazione premi; un portale web per il cittadino con autenticazione all’accesso e un sistema di monitoraggio e assistenza.
Nel 2020 è stato attivato il portale dedicato alla lotteria, che consente ai consumatori di avere a disposizione le informazioni generali della lotteria nonché quelle legate ai propri documenti commerciali. Dal 1° dicembre 2020, in accordo con il Mef, Agenzia delle dogane e dei monopoli e d’intesa con l’Agenzia delle entrate è stata aperta a tutti i cittadini la funzionalità di rilascio del codice lotteria utile alla partecipazione al gioco.
Il 1° febbraio 2021 è stato attivato il sistema della lotteria degli scontrini che consente agli acquirenti di partecipare alla lotteria attraverso gli acquisti di beni e servizi di almeno un euro, effettuati presso esercenti che trasmettono telematicamente i corrispettivi e, pagando con strumenti elettronici (carte di credito e di debito, bancomat, carte prepagate e App di pagamento), producono ‘biglietti virtuali’ e consentono automaticamente la partecipazione alla lotteria: un biglietto virtuale per ogni euro speso (fino a un massimo di 1.000 per ogni scontrino di importo pari o superiore a 1.000 euro).
La prima estrazione mensile è avvenuta giovedì 11 marzo 2021 e ha distribuito premi da 100.000 euro a 10 acquirenti e premi da 20.000 a 10 esercenti.
Dal mese di giugno sono partite le estrazioni settimanali che hanno distribuito 15 premi da 25.000 euro per acquirenti e 15 premi da 5.000 euro per gli esercenti.
Inoltre nel Provvedimento interdirettoriale n. 168441 del 28/05/2021 del direttore dell’Agenzia dogane e monopoli d’intesa con il direttore dell’Agenzia delle entrate sono stati introdotti i premi aggiuntivi settimanali lotteria dei corrispettivi: n. 25 premi settimanali aggiuntivi pari a 10.000 euro per gli acquirenti e n. 25 premi settimanali aggiuntivi pari a 2.000 euro per gli esercenti. Per ciascuna delle estrazioni settimanali del 12 agosto 2021 e del 30 dicembre 2021 sono stati, inoltre, previsti ulteriori premi di n. 5 maxi premi di 150.000 euro per gli acquirenti e n. 5 maxi premi di 30.000 euro cadauno per gli esercenti”. 

SISTEMA DI GESTIONE E CONTROLLO DELLA RACCOLTA DEL GIOCO A DISTANZA – Tale sistema implementato da Sogei “ha lo scopo di supportare l’Agenzia delle dogane e monopoli nell’attività di verifica dell’operato dei concessionari e nell’azione di contrasto all’illegalità del gioco a distanza. Il sistema consente un maggior controllo e monitoraggio del gioco a distanza evidenziando comportamenti anomali dei concessionari nello svolgimento del gioco e nell’utilizzo dei protocolli di comunicazione.
A tale scopo le modifiche delle procedure batch e delle funzionalità della intranet Gad permettono di identificare le sessioni di giochi di abilità non ancora concluse al superamento dei limiti temporali stabiliti dalla normativa, di segnalare con e-mail automatiche tali anomalie al concessionario e poter seguire il follow-up della segnalazione.
Analogamente viene segnalato ai concessionari mediante e-mail automatiche, l’esito negativo del controllo di integrità software ed è inoltre possibile interrogare la posizione debitoria dei concessionari per individuare quelli con situazioni contabili di carenza o omissione di versamento delle imposte e permetterne l’interrogazione ad Adm.
Tramite i dati registrati sul sistema Acg (Anagrafe dei conti di gioco) è possibile monitorare l’andamento di ogni singolo conto di gioco con l’obiettivo di contrastare il riciclaggio del denaro e prevenire comportamenti compulsivi che causano dipendenza dal gioco. Adm possiede informazioni di interesse per altre agenzie, pertanto nell’ottica della collaborazione e dell’interazione telematica tra pubbliche amministrazioni e forze dell’ordine, nel 2021 è stata realizzata un’applicazione che può consentire il monitoraggio diretto da parte della Guardia di finanza della banca dati Anagrafe conti di gioco, velocizzando le attività d’indagine e snellendo le attività di Adm di fornitura di dati alle forze dell’ordine. I conti di gioco e, in particolare le movimentazioni (ricariche e prelievi) potranno essere messe a disposizione dell’Agenzia delle entrate nell’ambito delle attività di analisi del rischio di evasione e controllo ai fini fiscali”.
NUOVO TOTOCALCIO – Il Report quindi ricorda che “l’Agenzia delle accise, dogane e monopoli ha lanciato, nel 2021, la nuova modalità di gioco del Totocalcio, lo storico concorso pronostici che per anni, con la semplice formula basata sull’1X2 e la vincita del ’13’, ha rappresentato l’unica forma di scommessa sul calcio.
Ormai in sofferenza da anni a causa del successo delle scommesse sportive a quota fissa, con le molteplici possibilità di abbinare le scommesse più disparate, il gioco aveva bisogno di un restyling che, pur mantenendo lo storico brand, che fa presa sui giocatori più maturi e rappresenta una fonte di finanziamento per tutto lo sport italiano, consentisse, al contempo, di avvicinare il pubblico più giovane, meno legato alla tradizione. A questo fine, alla formula classica del gioco, riportata al ’13’ come numero di risultati da pronosticare, sono state affiancate altre formule più snelle e più vicine ai menu di scelte offerti dalle scommesse sportive a quota fissa, cercando, tuttavia, di restare lontani dall’insidia dei possibili risvolti ludopatici che ogni gioco può nascondere.
Le nuove possibilità di gioco, quindi, permettono al giocatore di pronosticare anche solo 3, 5, 7, 9 o 11 risultati di calcio, sempre con la formula dell’1X2, con il solo vincolo di essere scelti tra due gruppi di partite, a loro volta proposte, per ogni concorso, tra quelle dei maggiori campionati continentali considerate di più difficile pronostico o di maggior importanza (le cosiddette partite ‘di cartello’). Le partite della schedina sono adesso individuate da un algoritmo realizzato da Sogei, che considera tre criteri base: difficoltà del pronostico, attrattività del campionato a livello europeo, rilevanza della partita.
Le novità introdotte dall’algoritmo automatizzato rendono più appetibili i concorsi sia dal punto di vista sportivo che remunerativo. Sarà possibile giocare la schedina nei punti vendita fisici, e anche a distanza, dei concessionari autorizzati.
Parte della raccolta derivante dal Totocalcio, sarà inoltre destinata allo sviluppo dello sport, supportando un settore che in questo periodo, insieme ad altri comparti dell’economia italiana, è stato sicuramente messo a dura prova”.
L’APP GIOCO LEGALE – Altro fiore all’occhiello di Sogei è l’App Gioco legale nata nel 2021 come mezzo di contrasto al gioco illegale, fornendo al cittadino uno strumento per verificare tempestivamente la legalità dell’offerta di gioco sul territorio italiano.
“Tramite l’App Gioco legale i cittadini possono verificare: l’offerta di gioco lecita sul territorio ed eventualmente segnalare esercizi che potrebbero essere non autorizzati in quanto non visualizzati sull’App; se le giocate effettuate risultano nei sistemi di gioco e controllo dell’Agenzia delle dogane e dei monopoli e se corrispondono i dati relativi all’esercizio, all’importo della giocata, etc. al fine di constatare la regolarità del gioco; gli orari di gioco autorizzati dalle amministrazioni locali che si sono dotate di una normativa in tal senso, per gli apparecchi con vincita in denaro, e che sono stati comunicati all’Agenzia delle dogane e dei monopoli attraverso l’applicativo Smart; in questo modo il cittadino potrà sapere in quali fasce orarie potrà esercitare il gioco nei comuni di interesse e segnalare eventuali irregolarità per gli esercizi che non rispettano la normativa”.

“I risultati del 2021 sono molto più che dati economico finanziari – dichiara il presidente Lino Castaldi – sono la conferma dell’impegno costantemente profuso dalle Persone Sogei al servizio della Pa italiana che ringrazio a nome di tutto il CdA. Lavoriamo ogni giorno con responsabilità per un Paese che chiede modernizzazione in risposta allo stato generale di difficoltà dal quale ci stiamo tutti risollevando. I traguardi raggiunti segnano una nuova Era Sogei che ha dimostrato di avere tutte le competenze necessarie a fronteggiare contemporaneamente ordinario e imprevisto per accompagnare il Paese al ritorno alla nuova normalità”.

La Redazione

Nessun commento

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.