Rimini: San Giovanni vieta l’utilizzo delle slot in fasce orarie sensibili

40 0

Il comune di San Giovanni in Marignano attivo nella lotta alla ludopatia. Approvato il decreto sindacale n. 21/2019 con cui sono stati pianificati gli orari di attivazione degli strumenti e dei dispositivi automatici con vincita in denaro. L’obiettivo è quello di prevenire la dipendenza dal gioco d’azzardo. Infatti, tale decreto è stato approvato per salvaguardare gli interessi della collettività e bloccare l’insorgenza di fenomeni anomali nell’utilizzo di apparecchi predetti, occorre limitare l’uso in fasce orarie prestabilite.

A San Giovanni gli apparecchi non potranno essere utilizzati dalle 8:30 alle 12:30 e dalle 15:30 alle ore 19:30, di tutti i giorni feriali e festivi. Di conseguenza, eccetto l’utilizzo in altre fasce orarie, quando i dispositivi automatici andranno spenti dal gestore. A partire da luglio, inoltre, il Ministero annuncerà in tempo reale quali apparecchi saranno attivi negli orari differenti da quelli stabiliti, autorizzando così di proseguire con le corrispondenti sanzioni.

Per bloccare questo fenomeno preoccupante sono già stati attuati altri provvedimenti, nello specifico la deliberazione del Consiglio comunale n. 61 del 28/11/2017: “Norme per il contrasto, la prevenzione e la riduzione del rischio della dipendenza del gioco d’azzardo patologico. Mappatura dei luoghi sensibili ai sensi della l.r 5/2013 e della d.g.r.. 831/2017”.

La normativa della regione assegna ai Comuni un ruolo fondamentale nel contrasto al gioco d’azzardo e nella lotta contro la ludopatia, con il conferimento agli stessi di funzioni importanti in tema di pianificazione e verifica dell’offerta dei giochi d’azzardo e nella realizzazione di interventi per sensibilizzare le comunità locali e la prevenzione.

Katia Di Luna

Nessun commento

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *