Roma, chiusa sala scommessa abusiva, 20mila euro di multa

250 0

Chiusa dalla polizia a Roma una sala scommessa abusiva. Grazie all’intuito di un poliziotto libero dal servizio che ha notato movimenti sospetti nel locale senza insegna, gli agenti del Commissariato Vescovio, diretto da Manuela Rubinacci, in collaborazione con i colleghi della polizia Amministrativa della Questura e dell’Agenzia dei Monopoli e delle Dogane, hanno scoperto l’attività abusiva che è stata chiusa per 5 giorni


Il titolare è stato multato per 20mila euro. Nella serata di ieri, quando gli agenti hanno fatto irruzione in quello che a primo impatto poteva sembrare un punto vendita di servizi telematici, ma la presenza di persone all’interno e l’arredamento tipico di una sala scommesse con tanto di postazioni per pc ed annessa stampante termica, hanno insospettito gli investigatori.
    Così è stato scoperto che nel locale, senza alcun titolo né autorizzazione, era stata messa in atto una vera e propria attività di raccolta scommesse al banco. Terminati gli accertamenti al gestore del locale è stata contestata anche la mancata esposizione dei cartelli previsti dalle norme sul Covid con la capienza massima di accesso al locale. Per questo motivo è stata applicata la contestuale sanzione accessoria della sospensione dell’attività per la durata di giorni 5. (ANSA).

La Redazione


   

Nessun commento

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *