Sapar: “La demagogia del Comune di Ruvo di Puglia”

71 0

E’ di qualche settimana fa la notizia che il Comune di Ruvo di Puglia, in provincia di Bari, ha deciso di premiare con il dimezzamento della TARI bar e tabacchi che decidono di non installare o dismettere entro il 2022 slot machine, videolottery o altri apparecchi con vincita in denaro. A commentare il commento, definendolo “demagogico” è Sapar che scrive: “Purtroppo non è la prima volta che ci troviamo di fronte a un atteggiamento demagogico evidente come questo, ovvero di fronte a un comune italiano che propone sconti per chi rimuove gli apparecchi da gioco. Siamo rammaricati nel constatare purtroppo la cecità di alcuni amministratori locali che, invece di proteggere il gioco legale, incitano quello illegale. Il Covid lo ha insegnato a tutti: chiudere le sale del gioco di Stato non fa altro che prestare il fianco alle bische clandestine e ai giochi online illegali. Pur di ottenere qualche consenso in più, alcuni sindaci, come in questo caso, propongono delle agevolazioni tra l’altro in un periodo di ripresa economica in cui pagare meno tasse fa gola a molti. Ecco perché – conclude Sapar – ancora una volta ci troviamo di fronte ad atteggiamenti demagogici da parte di sindaci che si dimostrano poco inclini a capire realmente i bisogni del loro territorio e delle piccole e medie imprese”.

La Redazione

Nessun commento

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.