Soddisfazione pentastellata per la sentenza Tar Lazio a conferma dell’ordinanza ‘No slot’

318 0

Grande soddisfazione per la sentenza del Tar Lazio (http://cifonenews.it/roma-secondo-il-tar-il-sindaco-ha-il-potere-di-stabilire-le-fasce-orarie-per-slot-e-vlt/) che ha confermato la validità dell’ordinanza oraria e del regolamento sul gioco varati a Roma fra il 2017 e il 2018 in quanto rientranti “nei poteri del sindaco” e supportati da un’adeguata istruttoria.


“Respinto l’ennesimo ricorso contro l’ordinanza con cui Virginia Raggi ha disciplinato fasce orarie di funzionamento delle slot e vlt nella Capitale. È stata quindi, di nuovo, confermata la sua legittimità e funzione sociale”.

Scrive in un post su Facebook Sara Seccia, consigliera pentastellata del Comune di Roma, spiegando:”in sentenza si legge: che il potere è stato esercitato legittimamente, ai sensi del Tuel e secondo quanto deliberato dall’Assemblea capitolina con il ‘Regolamento sale da gioco e giochi leciti’; che la competenza del Sindaco concerne l’interesse generale della comunità locale, quale è anche la lotta all’azzardopatia; che l’ordinanza contiene un puntuale riferimento alle esigenze di tutela della salute pubblica e del benessere individuale e collettivo dei cittadini, al cui soddisfacimento è preordinata; che la riduzione oraria di funzionamento degli apparecchi sul territorio comunale è strumento per la lotta alla dipendenza da gioco; che il fenomeno esiste ed è sia palese che sommerso (non registrato nei dati ufficiali); che il provvedimento tutela i giovani utenti, come dimostra il fermo degli apparecchi negli orari di uscita dalle scuole”. 

Anche la prima cittadina romana, Virginia Raggi ha espresso la propria soddisfazione sui social: “Una nuova sentenza del Tar conferma la legittimità dell’ordinanza ‘No slot’. Andiamo avanti convinti. L’ordinanza serve a tutelare la salute dei cittadini limitando il fenomeno dell’azzardopatia”.

La Redazione

Nessun commento

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *