Tar Lazio: il derby del trotto rimane ad Agnano

425 0

Era finita in tribunale la vicenda del derby di trotto spostato, per volontà dell’ex ministro Centinaio, da Capannelle ad Agnano perchè “ritenuto più efficiente” (http://cifonenews.it/ippica-bufera-derby-boniek-e-stato-strappato-a-capannelle-centinaio-io-lo-porto-dove-penso-ci-sia-efficienza/). E rimarrà proprio all’ippodromo di Napoli con Oaks e il Gran Premio Turilli. 

A sancirlo è stato il Tar Lazio, respingendo la domanda cautelare avanzata da Hippogroup Roma Capannelle contro il ministero delle Politiche agricole. Anche l’assessore allo Sport del Comune di Roma, Daniele Frongia, era sceso in campo per perorare la causa dell’ippodromo capitolino, sede storica del Derby di trotto, chiedendo una rapida soluzione della controversia. 

Il ministro Centinaio a riguardo aveva spiegato: “Io lo porto dove penso ci sia efficienza. Capannelle in questo anno, da quando sono ministro, ha vissuto momenti un po’ troppo convulsi e, di conseguenza, voglio far sì che questo evento sia realizzato in una struttura e in un ambiente un poco più sereno rispetto a Roma”

Ma la decisione definitiva è arrivata dai giudici amministrativi: “Avendo riguardo alle ragioni di doglianza, l’eventuale rilievo di vizi del procedimento di selezione posto in essere dalla Commissione potrebbe comportare solo un eventuale obbligo di riedizione del procedimento, i cui termini non sono compatibili con l’imminenza dello svolgimento delle gare d’interesse della ricorrente stessa. In ogni caso, nel raffronto tra i contrapposti interessi, risulta prevalente quello generale all’ordinato e proficuo svolgimento delle manifestazioni sportive, che postula il mantenimento del calendario e dell’assegnazione delle gare all’ippodromo della controinteressata”.  

La Redazione

Nessun commento

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *