Trga di Bolzano: possibile incostituzionalità della legge della provincia autonoma sul gioco

117 0

La sentenza del Trga di Bolzano rimette tutto in discussione e ricompare la possibile incostituzionalità della legge della provincia autonoma di Bolzano sul gioco.

I giudici del tribunale regionale di giustizia amministrativa altoatesino infatti hanno accolto l’istanza cautelare di una sala gioco contro il Comune e la Provincia di Bolzano, per l’annullamento, previa sospensione dell’efficacia, dell’accertamento della decadenza dell’autorizzazione alla raccolta di gioco con apparecchi vlt con ordine di restituire la licenza e chiudere l’attività entro 7 giorni dalla notifica del provvedimento.

“Il gravame – si legge nell’ordinanza – non è privo di elementi di fumus boni iuris in particolare in relazione ai prospettati profili d’incostituzionalità della norma sul distanziometro invocata nel provvedimento impugnato (‘il vicesindaco comunica l’accertamento della decadenza del provvedimento … con effetto dal 24 agosto 2016, in quanto nel raggio di 300 metri dalla sala dedicata si trovano luoghi sensibili di cui all’allegato elenco e relativa mappa’)”. Per l’effetto, il Trga di Bolzano ha sospeso l’efficacia del provvedimento impugnato e fissato per la trattazione di merito del ricorso l’udienza pubblica del 9 ottobre 2019.

Sullo stesso tema è attesa anche la decisione del Consiglio di Stato.

La Redazione

Nessun commento

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *