Uif Bankitalia: “illeciti nel settore dei giochi e delle scommesse, soprattutto online”

295 0

L’infiltrazione criminale e gli illeciti nel comparto del gioco ormai alla deriva è una realtà sempre più preoccupante. Lo aveva denunciato nei giorni scorsi il presidente di Acadi, Geronimo Cardia (https://cifonenews.it/lallarme-di-cardia-illegalita-usura-e-infiltrazioni-criminali-nel-mondo-del-gioco/), lo fa in queste ore l’Unità di informazione finanziaria per l’Italia istituita presso la Banca d’Italia (Uif Bankitalia) con funzioni di contrasto del riciclaggio e del finanziamento del terrorismo così come riporta Gioconews: “Avuto presente il tradizionale interesse delle organizzazioni criminali per i profitti connessi con il settore, particolare attenzione va riservata alle operazioni di cessione e acquisizione degli esercizi commerciali nel comparto, anche a livello locale”. Nella comunicazione pubblicata oggi, 11 febbraio, e relativa alla “prevenzione di fenomeni di criminalità finanziaria connessi con l’emergenza da Covid-19”, l’Uif inoltre segnala: “Quanto all’incremento di possibili comportamenti illeciti nel settore dei giochi e delle scommesse, soprattutto online, possono assumere rilievo l’impiego di strumenti di pagamento in via pressoché esclusiva e per importi significativi per operazioni connesse a detto comparto, specie da parte di nominativi privi di occupazione, ovvero l’utilizzo di carte di pagamento intestate a esercenti, ovvero a loro familiari o collaboratori ove noti, che potrebbero realizzare forme illegali di interposizione nell’attività di gioco”.

La Redazione

 

Nessun commento

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *