UK, stretta connessione tra gioco patologico e suicidio

432 0

Pare ci sia uno stretto rapporto tra gioco d’azzardo patologico e suicidio. E’ per questo motivo che la Commissione britannica sul gap ha ribadito il suo impegno a ridurre i rischi del gioco d’azzardo

Secondo una ricerca del 2007 commissionata da GambleAware basata su dati del Adult Psychiatric Morbidity Survey, il 5% dei giocatori problematici aveva tentato il suicidio nell’anno precedente. Questa tendenza persiste dopo che altri fattori come la salute mentale e l’abuso di sostanze sono stati presi in considerazione. Il 19% dei giocatori problematici aveva anche pensato al suicidio nell’anno precedente.
Neil McArthur, amministratore delegato della Gambling Commission, ha dichiarato: “Questa ricerca si basa sui dati del 2007, ma i risultati mostrano chiaramente una connessione tra il suicidio e il gioco d’azzardo, qualcosa che ha un impatto reale e devastante sulla vita delle persone. Mentre un’ulteriore ricerca e una raccolta di dati più tempestiva sono essenziali, ora stiamo adottando ulteriori misure per proteggere le persone dal rischio di danno al gioco d’azzardo. Come risultato di questa ricerca, la Commissione e i Samaritans  lavoreranno insieme per rafforzare i requisiti esistenti sulle imprese di gioco d’azzardo per identificare quelli a rischio e agire per affrontare e ridurre i danni.
Tuttavia, i progressi non possono essere fatti da soli, dobbiamo lavorare insieme per attuare le priorità delineate nella Strategia nazionale per ridurre i danni legati al gioco d’azzardo e le raccomandazioni chiave di questa ricerca. Questo è vitale per garantire i migliori servizi di ricerca, prevenzione e trattamento disponibili per le persone vulnerabili, le loro famiglie, gli amici e le comunità”.

A fronte di tutto ciò, per prevenire la dipendenza da gioco patologico, la Commissione britannica ha messo in campo diverse strategie e controlli.

La Redazione

Nessun commento

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *