ultime notizie

Attualità, Gaming, Politica

Riforma comparto gioco, M5S: “dimentica la tutela dei soggetti vulnerabili e della loro salute”

Attualità, Attualità e Politica, Gaming

STS FIT: “I tabaccai vogliono essere protagonisti della riforma da tanto tempo attesa”

Attualità, Gaming

Enna, al via il progetto Gaming over Community: attivati in 9 comuni gli sportelli di ascolto gap

Attualità, Gaming

Parma, gioco d’azzardo in aumento anche tra giovani e anziani

Attualità, Attualità e Politica, Gaming

Camera, “Introduzione di una disciplina degli e-sports”

Attualità, Gaming

Enna contro il gioco d’azzardo patologico con il corso di formazione FORGAP

TRENTO: PRIMA RUBANO UN’AUTO, POI LE SLOT MACHINE, CACCIA AI FUGGITIVI

Furti in serie nella notte a San Pietro in Trento. Intorno alle tre alcuni malviventi si sono intrufolati nel cortile di un’abitazione, dove hanno sottratto due biciclette caricandole su un Volkswagen Touran parcheggiato nel cortile per poi allontanarsi tagliando la recinzione e colpendo un lampione. Dopodiché i tre si sarebbero diretti verso il circolo Arci di via Taverna, dove avrebbero sfondato l’ingresso per entrare nel locale. Una volta dentro, la banda ha asportato due slot machine e una macchinetta scambia soldi per poi darsi alla fuga a bordo dell’auto rubata.

Immediatamente nel circolo è suonato l’allarme e sul posto è arrivata una pattuglia dei Carabinieri, che ha dato il via alle ricerche. Giovedì mattina i militari della stazione di Filetto hanno rinvenuto, in un casolare non molto distante dal luogo del furto, le due slot svuotate del loro contenuto. Il bottino è ancora in fase di quantificazione. Sul posto sono presenti telecamere di sicurezza che hanno ripreso i tre, quindi ora i Carabinieri della compagnia di Cervia-Milano Marittima, che hanno in mano le indagini, visioneranno i filmati per cercare di risalire ai colpevoli. Le foto dei veicoli rubati, non ancora ritrovati, sono state pubblicate sulla pagina Facebook ‘SOS chat’, per cercare di ritrovare la merce e farla riavere al legittimo proprietario.

06.04.2018, la Redazione

 

Condividi

Articoli correlati

Video