ultime notizie

Attualità, In Evidenza, Redazione, Sports

Finale Euro 2024, Spagna-Inghilterra: il vincitore secondo i bookie di Fantasyteam

Attualità, Cultura, In Evidenza, Redazione, Sports

Luci a San Siro Trotto Grand Opening: Snaitech celebra il nuovo volto dell’Ippodromo Snai San Siro con una grande serata di sport, musica e cultura

Attualità, Forze dell'ordine, Gaming, Giurisprudenza, In Evidenza

Scommesse, Tar Sicilia accoglie ricorso CTD: “Decisione Questore su chiusura attività si basa su norma suscettibile di disapplicazione in virtù della prevalenza del diritto comunitario”

Attualità, Forze dell'ordine, In Evidenza, Redazione, Salute

Torino: sequestrate sei slot non collegate alla rete, elevate sanzioni per 99.000 euro

Forze dell'ordine, Gaming, Giurisprudenza, In Evidenza, Salute

Cilento, puntate illegali in un centro scommesse: sequestri e sanzioni per 50mila euro

Attualità e Politica, Economia, Gaming, In Evidenza, Salute

Bragg Gaming, accordo con 711.Nl per il lancio di Kambi Sportsbook nei Paesi Bassi

Cagliari, deve all’erario 45 mila euro: la Procura gli sequestra un immobile

Deve all’erario oltre 45 mila euro: sequestrato preventivamente un immobile al rappresentate di una società che opera nel settore dei giochi e delle scommesse. Nell’ambito dell’ attività di polizia giudiziaria delegata dalla Procura della repubblica di Cagliari, le fiamme gialle del locale gruppo hanno eseguito un decreto di sequestro preventivo dell’immobile.

La società, secondo quanto spiegano i miliari, non pagava la  tassa sulle giocate on line effettuate tramite videopoker. O meglio dopo un primo periodo di pagamenti regolari, ha cominciato a pagare in ritardo fino a non farlo più,  Gli approfondimenti eseguiti dai militari hanno consentito di quantificare con precisione l’ammontare della cifra non corrisposta:  45.098 euro nonché di definire in capo al rappresentante legale della società la commissione del reato di peculato, non avendo, in qualità di incaricato di pubblico servizio, versato le somme di denaro costituenti tributo di cui aveva la responsabilità di corresponsione all’erario.

Per questi motivi, su disposizione dell’autorità giudiziaria, i finanzieri del gruppo di Cagliari hanno dato esecuzione ad un sequestro preventivo di un immobile di proprietà’del legale rappresentante della società fino al pagamento del debito con l’erario.

12.04.2018

Maria Castellano, Giorn. FreeLance 

Condividi

Articoli correlati

Video