ultime notizie

Attualità, Attualità e Politica, Cultura, Economia, Editoriale, Gaming, Giurisprudenza, In Evidenza

Restyling: Cifone News Blog

Attualità, Attualità e Politica

Richiesta di processo per Luciano Canfora perchè “diffamò” Giorgia Meloni. Il sostegno delle associazioni

Attualità, Attualità e Politica, Gaming

Al Senato il convegno ‘Nuovo allarme ludopatia con l’apertura di nuove sale da gioco’

Attualità, Forze dell'ordine

Bari, inchiesta su truffa per ottenere fondi pubblici di ‘Garanzia Giovani’. Perquisizioni

Attualità

Continuano a tremare i comuni flegrei. Circa 90 terremoti in 24 ore

Attualità, Forze dell'ordine, Gaming

Matera: 150mila euro di sanzioni per gioco d’azzardo illegale

Fasano. Il M5S chiede intervento comunale sul fronte del gioco d’azzardo

31 OTTOBRE 2017 – 11:25

“L’agenzia dei monopoli, pubblicando i dati dal 2006 al 2016, rivela numeri catastrofici- scrive il Movimento 5 Stelle di Fasano- . L’anno scorso, gli italiani, hanno speso in totale 19,48 miliardi, di cui 10,48 miliardi sono finiti nelle slot. La spesa dei giochi online e salita del 1184% in pochi anni, incredibilmente (ma anche no) gli introiti dello stato, calano dal 19% all’ 11% per puntata. La riduzione degli introiti, è dovuta alle nuove modalità di gioco, nella quale pesa un prelievo fiscale decisamente più basso. Non è un segreto, che i big del gioco d’azzardo, foraggino, fondazioni collegate ad alcuni esponenti di rilievo della politica nazionale.

Ma veniamo a noi. Mercoledì 9 novembre 2016- proseguono gli attivisti pentastellati fasanesi- , il Consiglio Comunale, approvò, una mozione, presentata dalla consigliera Mariateresa Bagordo, esponente di maggioranza, che impegnava l’amministrazione a redigere un regolamento riguardo il gioco d’azzardo ed il contrasto alla ludopatia.

Un’iniziativa interessante, che prefiggeva anche una serie di azioni: l’adeguamento del regolamento Comunale alle normative regionali e nazionali; l’impegno, a promuovere campagne di sensibilizzazione, riguardo i rischi dell’abuso del gioco d’azzardo e della ludopatia, con una giornata dedicata, ogni anno, al contrasto al gioco d’azzardo; corsi di formazione per personale qualificato; particolari fasce orarie, nella quale sia vietato il gioco d’azzardo o la vendita dei gratta e vinci, etc.; ma anche il marchio “Slot free”, per gli esercenti che decidono di liberarsi delle slot, ed ancora…

Insomma una vera guerra all’azzardo- continua la nota del Movimento 5 stelle- che avrebbe senz’altro portato benefici alla nostra comunità, e che noi del Movimento avremmo sposato in toto.

SI, ma quando? Non ci risulta alcun passo avanti inerente a questo tema, per questo chiediamo alla Consigliera Bagordo di attivarsi per recuperare il tempo perso, ed intraprendere questo percorso di crescita. Noi attivisti del Movimento 5 Stelle Fasano- si legge in conclusione della nota-  siamo pronti, ove possibile, alla collaborazione, su di una questione che veramente ci sta a cuore e che porteremo avanti a tutti i livelli istituzionali, per riportare il nostro paese al rispetto della dignità dei cittadini”.

Inviato da: PressGiochi

Pubblicato da: CifoneNews

Condividi

Articoli correlati

Video