ultime notizie

Attualità, Attualità e Politica, Sports

Corse trotto e galoppo. Il duro affondo di Minopoli: “È evidente che l’attuale governance vuole solo associazioni tifose”

Attualità, Sports

Pubblicata programmazione corse trotto e galoppo 2024. Faticoni (Siag): “Soddisfatto”

Attualità, Gaming

Nicolò Fagioli e Jarre a Condove per parlare di sport etico e gioco d’azzardo patologico

Attualità, Cultura, Gaming

Casinò Mondo, la piattaforma di gioco online lancia un’iniziativa sul gioco responsabile

Attualità, Cultura, Gaming

A Foligno la mostra itinerante “Azzardo: non chiamiamolo gioco” con 60 vignette umoristiche

Attualità, Attualità e Politica, Gaming

Riordino comparto gioco: le proposte di Avviso Pubblico inviate alla Comm. Finanze del Senato

FURTO ALLA SALA SCOMMESSE, SVUOTATE SLOT E CASSAFORTE

Ancora ladri in “visita” al Sisal di via Ponchielli. Dopo la rapina avvenuta lo scorso 26 ottobre, i malviventi hanno colpito nuovamente la sala scommesse. Questa volta hanno agito in piena notte, hanno atteso che il negozio fosse chiuso e sono penetrati all’interno della struttura praticando un foro sul muro del locale adiacente.

Una volta dentro hanno aperto cassaforte, cambiamonete e slot dileguandosi con un cospiquo bottino.

Sul posto è intervenuta la polizia.

28.03.2018

_____________________________________________________________________________________________________________

QUATTRO SLOT MACHINE ABUSIVE: CHIUSO UN BAR DI VEROLENGO

Immagine correlata

All’interno del bar Zanzibar di Corso Delio Verna 32 c’erano quattro macchinette slot machine non collegate con il Monopolio di Stato.

A scoprirlo, nei giorni scorsi, è stata una operazione congiunta dei carabinieri di Verolengo, della Guardia di Finanza della Compagnia di Chivasso in collaborazione con l’Ispettorato del Lavoro e i vigili urbani.

Alla titolare, una donna di nazionalità cinese, sono state applicate sanzioni amministrative per un totale di 90 mila euro. L’attività è al momento chiusa e la titolare rischia la sospensione della licenza fino ad un massimo di 30 giorni.

28.03.2018, la redazione

 

Condividi

Articoli correlati

Video