ultime notizie

Attualità, Gaming, Politica

Riforma comparto gioco, M5S: “dimentica la tutela dei soggetti vulnerabili e della loro salute”

Attualità, Attualità e Politica, Gaming

STS FIT: “I tabaccai vogliono essere protagonisti della riforma da tanto tempo attesa”

Attualità, Gaming

Enna, al via il progetto Gaming over Community: attivati in 9 comuni gli sportelli di ascolto gap

Attualità, Gaming

Parma, gioco d’azzardo in aumento anche tra giovani e anziani

Attualità, Attualità e Politica, Gaming

Camera, “Introduzione di una disciplina degli e-sports”

Attualità, Gaming

Enna contro il gioco d’azzardo patologico con il corso di formazione FORGAP

IN ARRIVO UN NUOVO GIOCO ON LINE DAL BELGIO: CACCIA AL LIBRO

Ispirandosi all’app dei Pokemon, Aveline Gregoire, Preside di una scuola primaria Belga ha ideato un divertente ed educativo gioco online allo scopo di invogliare i giovani e chiunque interessato a ricercare libri anziché i famosi mostriciattoli.

L’innovativa proposta di gioco nasce in un momento particolare dell’impegnativa giornata della preside la quale, nel mentre sistemava la sua biblioteca, si accorgeva di non avere spazio per riporre   i propri libri ed ha così maturato il pensiero di approntare un momento creativo e stimolante di lettura attraverso un gioco online di caccia ai libri. Partecipare è molto semplice in quanto gli interessati devono postare su Facebook, nel gruppo denominato ”Chasseurs de livres” (cacciatori di libri), immagini, foto nonché indizi che agevolino l’individuazione del luogo in cui il libro  è riposto per dare inizio ad un’entusiasmante ricerca.

Chi trova il libro nascosto dovrà leggerlo e soltanto dopo averlo letto potrà consentire anche agli altri di trovarlo e leggerlo postandolo e dando notizia che il tesoro è stato trovato. Viene così lasciato uno o più libri a disposizione dei giocatori e la caccia continua ad oltranza.

Un gioco a catena che ha riscosso in Belgio molto successo tanto che il gruppo facebook ha contato ben 53.000 membri che sono riusciti a cacciare un consistente numero di libri. In considerazione del declino dell’applicazione   Pokemon Go si auspica un innalzamento del numero dei giocatori – lettori e ricercatori di libri magari dopo una possibile creazione di una nuova app.

Lo Staff: CifoneNews

Condividi

Articoli correlati

Video