ultime notizie

Attualità, Attualità e Politica, Cultura, Economia, Editoriale, Gaming, Giurisprudenza, In Evidenza

Restyling: Cifone News Blog

Attualità, Attualità e Politica

Richiesta di processo per Luciano Canfora perchè “diffamò” Giorgia Meloni. Il sostegno delle associazioni

Attualità, Attualità e Politica, Gaming

Al Senato il convegno ‘Nuovo allarme ludopatia con l’apertura di nuove sale da gioco’

Attualità, Forze dell'ordine

Bari, inchiesta su truffa per ottenere fondi pubblici di ‘Garanzia Giovani’. Perquisizioni

Attualità

Continuano a tremare i comuni flegrei. Circa 90 terremoti in 24 ore

Attualità, Forze dell'ordine, Gaming

Matera: 150mila euro di sanzioni per gioco d’azzardo illegale

LE CRIPTOVALUTE RIVOLUZIONANO IL MONDO DEL GIOCO ONLINE

I Bitcoin sono rappresentazioni digitali di valore virtuale maggior utilizzato nelle transazioni benché oggetto di una mancata regolamentazione giuridica.

Se per un verso gli Stati Uniti elevano le criptovalute a strumento che garantisce maggiore sicurezza nelle transazioni del gioco in rete a condizione che siano con- cessionari in possesso di licenza, William Hill, PeddyPower e Bet365, per altro ci sono esperti di diritto bancario, manager e operatori del gambling che dissentono in quanto contrastanti con la prevenzione del gioco d’azzardo patologico in danno al consumatore.

E’ necessario porre particolare cautela nell’utilizzo delle valute virtuali al fine di evitare di incorrere in violazione della normativa antiriciclaggio soprattutto quando vengono utilizzate – nei paesi conosciuti – in materia di commercio elettronico e gioco online.

Occorre pertanto studiare ed attuare un protocollo che consenta di garantire un adeguato controllo di dati finanziari degli utenti i quali considerano i Bitcoin uno strumento perfetto per una serie di vantaggi che comportano: immediatezza nei pagamenti, bassi costi delle transazioni e garanzia di fair play attraverso strutture e servizi apposta programmati.

E da noi? “La normativa – spiegano dall’Osservatorio Gioco On Line del Politecnico di Milano, “– è all’avanguardia e particolarmente stringente in materia di antiriciclaggio e di tutela dei consumatori, l’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli non ha espresso pareri specifici a riguardo. Gli operatori legali italiani sono quindi fortemente scoraggiati nell’accettare pagamenti in Bitcoin proprio per i rischi e le responsabilità legali connesse all’antiriciclaggio e ad oggi nessun concessionario legale ha attivato questo canale di pagamento”.

Lo Staff: CifoneNews

Condividi

Articoli correlati

Video