ultime notizie

Attualità e Politica, Economia, Gaming, In Evidenza, Redazione

Altenar, un prodotto personalizzabile chiave del successo

Attualità, Economia, Gaming, Redazione

America Latina, mondo del gioco a confronto al Gat Caribe Cancun

Attualità, Economia, Gaming, In Evidenza

Finale in grande stile ad Amsterdam per iGb live, la ‘casa’ del Gaming

Forze dell'ordine, Gaming, In Evidenza, Redazione

Gioco illegale, la Gdf sequestra 20 apparecchi a Taranto

Uncategorized

Scoperta dalla Guardia di Finanza evasione fiscale per oltre 2 milioni di euro

Attualità, Economia, Forze dell'ordine, In Evidenza

Sanzioni per 99mila euro ai gestori di 6 slot machine non collegate alla rete ufficiale e non denunciate

Lombardia, ora l’autonomia sul gioco

Ecco in cosa consiste la richiesta inoltrata dal Presidente della Regione Lombardia circa la regolamentazione del gioco pubblico. Una vera e propria competenza esclusiva su punti spinosi quali distanze e non solo. Nella bozza presentata al Governo appena acquisiti i risultati del referendum per l’autonomia, sono indicate tutte le richieste sulle 23 materie, comprese cultura e ambiente.

Materie e finalità

Il mandato a trattare con il governo, consegnato dal Consiglio Regionale al presidente Roberto Maroni, va a incidere su una molteplicità di materie bisognose di accelerazione e semplificazione degli iter burocratici troppo complessi. Tra i  più pregnanti, l’urbanistica, l’obbiettivo è agevolare le iniziative per il recupero di edifici inutilizzati impedendo il deleterio spreco di risorse. Sulla stessa lunghezza d’onda tutti i capitoli relativi alle competenze rivendicate, dalla previdenza complementare integrativa, i beni culturali, le infrastrutture, l’ambiente, la finanza locale, la completa organizzazione del sistema socio sanitario, il gioco.

Gioco pubblico, facoltà di legiferare

Il contrasto al gioco d’azzardo patologico dovrà inevitabilmente tenere conto alle peculiarità territoriali nonché detenere la competenza esclusiva sulla delicata questione delle distanze fra i punti gioco e i luoghi sensibili, identificati in altre realtà sul territorio nazionale come scuole, centri di aggregazione giovanile, luoghi di culto, strutture sanitarie. Se i principi generali sono indicati nella regolamentazione nazionale, nella richiesta presentata la Regione potrà legiferare per contrastare il gioco d’azzardo patologico.

Commenti positivi del Presidente della Regione

Indubbiamente soddisfatto il Governatore della Regione Lombardia Roberto Maroni. Nei suoi primi commenti viene sottolineata la linea vincente sul contrasto al gioco d’azzardo e, soprattutto, il ruolo decisivo assunto dalla Regione Lombardia sull’accordo concluso in Conferenza Stato Regioni sulla distribuzione delle slot machine e sui giochi.

Scritto da:Giancarlo portigliatti

 

Condividi

Articoli correlati

Video