ultime notizie

Attualità, Attualità e Politica, Sports

Corse trotto e galoppo. Il duro affondo di Minopoli: “È evidente che l’attuale governance vuole solo associazioni tifose”

Attualità, Sports

Pubblicata programmazione corse trotto e galoppo 2024. Faticoni (Siag): “Soddisfatto”

Attualità, Gaming

Nicolò Fagioli e Jarre a Condove per parlare di sport etico e gioco d’azzardo patologico

Attualità, Cultura, Gaming

Casinò Mondo, la piattaforma di gioco online lancia un’iniziativa sul gioco responsabile

Attualità, Cultura, Gaming

A Foligno la mostra itinerante “Azzardo: non chiamiamolo gioco” con 60 vignette umoristiche

Attualità, Attualità e Politica, Gaming

Riordino comparto gioco: le proposte di Avviso Pubblico inviate alla Comm. Finanze del Senato

Lotta al garming “sul campo”

Grazie al piano di lavoro finanziato dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, ai sensi della legge n. 383/2000, art. 12, comma 3, lett f – Avviso 2016, è maturato il progetto “Prevenzione on the road – Lotta alle dipendenze”.

Obbiettivo del progetto

Parole d’ordine sinergia, assistenza e sensibilizzazione. Questi i tre obbiettivi da perseguire per porre un freno concreto al dilagante fenomeno della ludopatia, associato a tute le dipendenze legate al gioco d’azzardo. Due le associazioni che hanno collaborato nella fase progettuale, l’Unione Nazionale Consumatori e  l’Unione difesa consumatori, ponendo in primo piano l’esigenza non rimandabile di ridurre il fenomeno del gioco illecito -patologico, fisico e online. Essendo i fruitori di questa passione malata, quindi vera e propria piaga,  i giovani, gli anziani e tutte le fasce deboli, proprio a vantaggio di questi andranno le azioni pianificate per i prossimi mesi.

Metodi di intervento

Maggiore informazione prima di tutto. Una nuova App, appositi sportelli di informazione, pagine web dedicate, materiale informativo, l’immancabile affiancamento di psicologi, giornate intere completamente dedicate alla prevenzione. Il nostro paese sarà inizialmente interessato in alcune regioni, cercando di avvicinare il maggiore numero possibile di soggetti coinvolti nella ludopatia. C’è da augurarsi che “Prevenzione on the Road” possa ampliarsi e divenire un punto di riferimento presente e sempre operativo nel tessuto sociale.

 

 

 

 

 

Condividi

Articoli correlati

Video