ultime notizie

Attualità, Attualità e Politica, Cultura, Economia, Editoriale, Gaming, Giurisprudenza, In Evidenza

Restyling: Cifone News Blog

Attualità, Attualità e Politica

Richiesta di processo per Luciano Canfora perchè “diffamò” Giorgia Meloni. Il sostegno delle associazioni

Attualità, Attualità e Politica, Gaming

Al Senato il convegno ‘Nuovo allarme ludopatia con l’apertura di nuove sale da gioco’

Attualità, Forze dell'ordine

Bari, inchiesta su truffa per ottenere fondi pubblici di ‘Garanzia Giovani’. Perquisizioni

Attualità

Continuano a tremare i comuni flegrei. Circa 90 terremoti in 24 ore

Attualità, Forze dell'ordine, Gaming

Matera: 150mila euro di sanzioni per gioco d’azzardo illegale

Nuovo regolamento giochi in arrivo a Reggio Calabria

La necessità di realizzare un regolamento che possa normare in modo concreto un settore nevralgico come quello del gioco, è una esigenza che si sente in modo crescente a Reggio Calabria. Giungono infatti soprattutto dai Sert i dati poco confortanti circa l’aumento dei soggetti preda di dipendenza patologica o in procinto di caderci.

L’amministrazione del comune calabrese ha deciso quindi, prendendo atto della pesante ricaduta di tale disagio in vari settori quali quello economico, sociale, di sicurezza, di adottare un nuovo Regolamento con regole più chiare e restrittive. Come ormai in numerose realtà disseminate su tutto il territorio nazionale, le nuove norme andranno a incidere in particolare circa gli orari e le distanze fra giochi disponibili e diverse tipologie di utenza.

500 metri, questa la distanza che dovrà intercorrere fra le sale gioco, slot, videolottery, e i cosiddetti luoghi sensibili, individuati in centri di aggregazione giovanile e oratori, scuole di ogni ordine e grado, strutture sanitarie, istituti di credito e banche con relativi bancomat. Su ogni apparecchio adibito a gioco o scommesse dovrà essere inoltre indicato il numero identificativo, la scadenza della concessione, la data del collegamento alle reti telematiche.

Tutela dei giocatori e in particolarmente dei minori, questo il principale proposito dell’amministrazione nell’approntare il nuovo regolamento giochi. La limitazione dell’enorme dispendio in ordine di risorse umane, economiche e sociali, non è più procrastinabile.

Giancarlo PORTIGLIATTI B.

Condividi

Articoli correlati

Video