ultime notizie

Attualità e Politica, Economia, Gaming, In Evidenza, Redazione

Altenar, un prodotto personalizzabile chiave del successo

Attualità, Economia, Gaming, Redazione

America Latina, mondo del gioco a confronto al Gat Caribe Cancun

Attualità, Economia, Gaming, In Evidenza

Finale in grande stile ad Amsterdam per iGb live, la ‘casa’ del Gaming

Forze dell'ordine, Gaming, In Evidenza, Redazione

Gioco illegale, la Gdf sequestra 20 apparecchi a Taranto

Uncategorized

Scoperta dalla Guardia di Finanza evasione fiscale per oltre 2 milioni di euro

Attualità, Economia, Forze dell'ordine, In Evidenza

Sanzioni per 99mila euro ai gestori di 6 slot machine non collegate alla rete ufficiale e non denunciate

SCOMMESSE ILLEGALI IN CLUB PRIVATO DENUNCIATO IL GESTORE

CATANIA – I militari del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Catania, nell’ambito delle attività svolte a contrasto del gioco e delle scommesse illegali, hanno ulteriormente intensificato i controlli su Catania e Provincia, scoprendo a Misterbianco (CT) un’agenzia abusiva. In particolare, le Fiamme Gialle etnee hanno sottoposto a controllo un locale dichiarato quale club privato dove in realtà, mediante personal computer che sono stati sottoposti a sequestro, veniva esercitata l’attività di raccolta di scommesse su siti gestiti da allibratori esteri illegali.

Inoltre, all’interno del circolo, sprovvisto di autorizzazioni di pubblica sicurezza, sono stati sottoposti a sequestro altri apparecchi illeciti costituiti da 3 terminali del tipo totem (i quali, attraverso la connessione telematica, permettevano il gioco su casinò virtuali gestiti da operatori non autorizzati dall’Amministrazione dei Monopoli di Stato), nonché da 2 congegni da divertimento irregolari, non rispondenti alle specifiche disposizioni del Testo Unico delle Leggi di Pubblica Sicurezza poiché consentivano di convertire in denaro i crediti conseguiti giocando.

Dagli accertamenti eseguiti sui personal computer, i Finanzieri hanno riscontrato anche diverse violazioni alla normativa sulla tutela del diritto d’autore connesse all’istallazione su tali hardware di copie contraffatte del sistema operativo in uso. Al termine delle operazioni, i Finanzieri del Gruppo Catania hanno denunciato alla locale Procura della Repubblica il gestore del circolo per il reato previsto dall’art. 4 L. 401/89 (“Esercizio abusivo e organizzazione di pubbliche scommesse sportive”) e segnalato alle Autorità competenti le violazioni amministrative accertate, per le quali è prevista l’irrogazione di sanzioni fino a 30.000 euro.

16.03.2018, la Redazione

Condividi

Articoli correlati

Video